Bonus idraulico e parrucchiere per chi paga con il bancomat: ecco le novità

-
16/10/2019

Bonus idraulico e bonus parrucchiere: come ottenerli con la nuova riforma delle detrazioni con l’obbligo di pagamenti con bancomat o carta

Bonus idraulico e parrucchiere per chi paga con il bancomat: ecco le novità

Dalle ultime indiscrezioni si parla di detrazioni su spese pagate solo con bancomat o carta. Sono state denominate “bonus parrucchiere” e “bonus idraulico” perché riguardano proprio queste spese, le detrazioni che si possono ottenere sulla dichiarazione dei redditi se passa la proposta di riforma fiscale. La misura si potrebbe allargare anche per altre spese, non primarie, come il conto del ristorante.

Bonus cashback per le spese idrauliche, parrucchiere e ristorante, come ottenerlo

Inizialmente, questo sistema era stato ideato per incentivare l’utilizzo della moneta elettronica, con un taglio dell’Iva del 2% per chi avrebbe effettuato pagamenti con carta. La nuova idea, invece, prevede una detrazione, che potrebbe andare dal 10% al 19%, su spese ritenute non primarie, come quelle per l’idraulico e il parrucchiere. Statisticamente sono proprio questi i settori con un’alta percentuale di evasione fiscale. Quindi, l’obiettivo è anche quello di contrastare il lavoro in nero.

Si sta valutando di introdurre un importo massimo di spese che si aggira intorno ai 2 mila – 3 mila euro.

Detrazioni fiscali per chi paga con moneta elettronica escluse i redditi alti

Un’altra proposta è quella di subordinare tutte le spese, che attualmente godono di detrazioni, al pagamento con bancomat o carta. Cioè effettuare il pagamento di spese mediche, per l’istruzione, l’attività sportiva, il trasporto con moneta elettronica, altrimenti non si ha la possibilità di recuperarle nel 730.


Leggi anche: Naspi pagamento Inps di gennaio 2021: che giorno arriva la disoccupazione

Inoltre, si sta valutando di abolire le detrazioni fiscali per chi percepisce un reddito superiore a 100 mila euro. Il provvedimento ipotizzato non sarebbe retroattivo, in quanto riguarderebbe solo le spese effettuate nel 2020 e quindi detraibili con il 730/2021 e non per quelle effettuate nel 2019.

Bonus sulla spesa, idraulico, cucina, spese ristoranti e parrucchiere, in base alla soglia di reddito, le novità nella legge di Bilancio