Bonus mamma 2020: requisiti, importo e beneficiari

-
25/11/2019

Bonus mamma: riconfermato per l’anno 2020 con gli stessi requisiti del 2019, ecco chi ne può far richiesta e quel è l’importo

Bonus mamma 2020: requisiti, importo e beneficiari

Il bonus mamma 2020 è stato confermato con la Legge di Bilancio e consiste in un assegno di 800 euro, che possono percepire ogni neo genitore. La richiesta può essere presentata senza limite di Isee e il bonus verrà erogato dall’Inps.

Bonus Mamma: cos’è

Il Bonus mamma viene riconfermato anche per l’anno 2020 con la legge d bilancio, consiste in un assegno di 800 euro erogato a beneficio di neo mamme per sostenere le spese della nascita di un nuovo bebè. Questa misura è stata pensata per incentivare le nascite e combattere il declino demografico di questi ultimi anni. L’assegno viene erogato dall’Inps e a quest’ultimo si piò inoltrare richiesta senza dover rispettare nessun limite di Isee.

Le regole esistenti per l’erogazione del bonus mamma nel 2020 restano le stesse che sono in vigore er il 2019. Si può inoltrare domanda già dal 7° mese di gravidanza fino a un anno di età del bebè. Nel caso di parto gemellare si può inoltrare doppia domanda. Il bonus bebè è previsto anche per chi nell’anno adotta o ha in affidamento in bambino.

Bonus mamma: chi lo può richiedere

Il bonus mamma spetta per la nascita di un figlio o per l’adozione o l’affidamento di un minore a partire dal 1° gennaio 2017. Il sito dell’Inps riporta che per poter far richiesta del bonus mamma, bisogna raggiungere il settimo mese di gravidanza, e di può far richiesta fino ad un anno dalla nascita del bebè, oppure entro un anno dalla data di adozione o di affidamento. Il bonus è previsto anche per le mamme straniere comunitarie ed extracomunitarie, residenti in Italia.


Leggi anche: Cashback autostrada per pagamenti e spese in caso di cantieri: come funziona e cosa fare per averlo

Bonus mamma: come viene erogato

L’assegno di 800 euro che tocca alle neo mamme viene erogato dall’Inps e può essere pagato in diverse modalità, ecco quali:

  • Bonifico postale;
  • Accredito su c/c bancario o postale:
  • Accredito su libretto postale;
  • Carta prepagata con IBAN.

Per poter far richiesta di accredito sul proprio conto corrente bisogna presenta re all’Inps il modello SR163.

Procedura di presentazione domanda

La domanda per il bonus va inoltrata scegliendo tra tre procedure:

  • online tramite il sito Inps con le proprie credenziali Pin o SPID;
  • tramite il Contact center al numero 80164 oppure 06 164 164;
  • per i meno pratici si possono rivolgere ad intermediari come Caf o padronati.

Precisiamo che nel caso di una gravidanza gemellare, la richiesta effettuata al 7° mese, va ripresentata dopo la nascita dei gemelli per riportare tutti i dati identificativi dei bambini nati per integrare il bonus richiesto.

Bonus mamma domani 2020: ecco cosa prevede la manovra