Bonus matrimonio giovani coppie, cos’è e come funziona

-
25/07/2019

Si parla di bonus matrimonio, vediamo cos’è e chi potrebbe fruirne per ottenere uno sconto fino a 4mila euro sulle spese di matrimonio.

Bonus matrimonio giovani coppie, cos’è e come funziona

Quando i media danno risalto a proposte di legge sono molti i cittadini che non comprendo se si tratta di un’ipotesi o di una legge già varata. E’ il caso del bonus matrimonio 2019/2020, ovvero una proposta di legge della lega per incentivare i matrimoni religiosi. Un nostro lettore ci chiede:

Buongiorno  vorrei informazioni  sul bonus matrimonio mi sono sposato 15 giorni fa.

Bonus matrimonio 2019: di che si tratta?

La proposta della Lega sul bonus matrimonio è stata presentata alla Camera e al momento si è in attesa che parta l’esame in commissione finanze. La proposta prevede la possibilità di portare in detrazione 4 mila euro di quanto speso per l’organizzazione del matrimonio per tutti coloro che si sposano in chiesa e rientrano nella categoria sposi under 35 a basso reddito.

La proposta, quindi, è valida  solo per i matrimoni religiosi ed esclude matrimoni civile ed unioni civili e questo potrebbe provocare non poche polemiche.

Bonus matrimonio, perchè?

La proposta di introdurre un bonus matrimonio è volta ad incentivare i matrimoni religiosi calati nell’ultimo decennio di 54mila l’anno. La proposta di legge è stata presentata lo scorso novembre e solo nei prossimi giorni inizierà la discussione per l’approvazione del testo.

E’ possibile, quindi, portare in detrazione fino a 4000 euro delle spese sostenute per il matrimonio religioso: bomboniere, tipografia, addobbi floreali e tutte le spese connesse alla celebrazione del matrimonio.

La detrazione, pari al 20% delle spese su un tetto massimo di 20mila euro, permetterà, quidi, alle giovani coppie che scelgono il matrimonio religioso di poter recuperare fino a 4mila euro da dividere in 5 rate annuali tramite dichiarazione dei redditi.


Leggi anche: Bonus ristorazione (Mipaaf) Covid e fondo per la filiera: arriva la proroga al 15/12, ecco le istruzioni con i codici Ateco

In conclusione

Nel suo caso, quindi, non so se potrà fruire della detrazione poichè ancora non ci è dato sapere quali requisiti saranno realmente richiesti alle giovani coppie che potranno fruirne.