Bonus mobili ed elettrodomestici: acquisto dopo quanto dalla ristrutturazione?

-
03/01/2020

Detrazioni mobili 2019: quando la ristrutturazione edilizia per poterne beneficiare?

Bonus mobili ed elettrodomestici: acquisto dopo quanto dalla ristrutturazione?

Il bonus mobili ed elettrodomestici permette di fruire di una detrazione al 50% delle spese effettuate per l’acquisto, appunto, di mobili ed elettrodomestici di grandi dimensioni in concomitanza di una ristrutturazione edilizia. Vediamo i tempi da rispettare ed entro quanto fruire del bonus in questione.

Bonus mobili ed elettrodomestici

Un nostro lettore ci scrive:

Ho effettuato dei lavori di ristrutturazione alla mia casa a cavallo del 2016 e il 2017. Nel 2019, poi, ho ricomperato i mobili della camera da letto e della cucina. Non ho effettuato subito gli acquisti, subito dopo la ristrutturazione dico, perchè volevo prima ammortizzare le spese effettuate. E’ possibile fruire del bonus mobili per gli acquisti del 2019? Se si, come devo fare e che documentazione devo presentare?

Il bonus mobili ed elettrodomestici che permette di detrarre il 50% delle spese effettuate per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici deve essere legato indissolubilmente ad una ristrutturazione edilizia e fruire della detrazione spettante per quest’ultima.

Per i mobili e gli elettrodomestici acquistato nel corso del 2019, poi, è necessario che la ristrutturazione edilizia in questione sia iniziata non prima del 1 gennaio 2018.

Nel suo caso, quindi, visto che la ristrutturazione edilizia è iniziata nel 2016 (conta l’inizio del lavori, non la fine) non può fruir del bonus mobili ed elettrodomestici per acquisti effettuati nel corso del 2019. Non c’è nulla che possa fare al riguardo, la detrazione, purtroppo non le spetta.