Bonus vacanze 2020 da 150 a 500 euro: come si richiede?

-
18/06/2020

Ecco come potrà essere richiesto e speso il bonus vacanze 2020 da 150 a 500 euro. A chi spetta e per quali strutture?

Bonus vacanze 2020 da 150 a 500 euro: come si richiede?

Il Decreto Rilancio ha previsto, per rilanciare le imprese turistiche e per  valorizzare chi sceglie di effettuare le proprie ferie in Italia, un bonus vacanza dal valore variabile dai 150 ai 500 euro. Il Bonus, fruibile dal 1 luglio potrà essere utilizzato anche per il pagamento delle strutture ricettive.

Bonus vacanze 2020

Pensato sostanzialmente per sostenere le imprese del settore turistico  particolarmente colpite dall’emergenza sanitaria da COVID-19 facendo in modo che le famiglie, anch’esse colpite dalla crisi, possano fruire del bonus qualora decidano di trascorrere le vacanze in Italia.

Anche considerando che, proprio a causa dell’emergenza sanitaria per la quale le misure di contenimento sono in parte ancora in corso, l’estate 2020 sarà differente rispetto a quella degli anni precedenti e che molto probabilmente i turisti stranieri che decideranno di trascorrere le vacanze in Italia saranno molto limitati, il bonus vacanze rappresenta un incentivo per permettere alle famiglie italiane di scegliere le vacanze italiane.

Il bonus ammonta al massimo a 500 euro,  di cui l’80% sarà fruibile sotto forma di sconto sulle spese di soggiorno nella strutture ricettive, per il il restante 20%, invece, si potrà fruire di una detrazione di imposta sulla dichiarazione dei redditi del 2021, riferita all’anno 2020.

Il bonus spettante, che cambia in base alla composizione del nucleo familiare potrà essere speso in un’inca soluzione presso una sola struttura ricettiva (questo per fare in modo che non si spezzetti in diversi hotel, agriturismi o B&B).

Per approfondire leggi: Bonus vacanza da 150 a 500 euro: a chi spetta?

Come si utilizza il bonus?

Per richiedere il bonus vacanza è necessario presentare apposita richiesta sull’app che sarà a breve disponibile. La richiesta, quindi, deve essere esclusivamente online. Nell’app sarà possibile consultare anche le strutture ricettive che hanno aderito all’iniziativa e presso le quali, di conseguenza, sarà possibile spendere il bonus vacanze 2020.


Leggi anche: Spid, l’Agenzia delle Entrate rottama le password dall1/10

Per presentare richiesta, è utile sottolinearlo già da adesso, sarà necessario possedere le credenziali di accesso o tramite SPID o con Carta di Identità Elettronica. Per chi non avesse a disposizione nessuna delle due credenziali c’è tutto il tempo per attivarle, quindi.

Per presentare la richiesta, inoltre è necessario essere in possesso di un ISEE in corso di validità (il bonus è concesso solo per ISEE fino a 40mila euro).

Una volta presentata domanda e ottenuto l’accesso al bonus, poi, il bonus vacanze dovrà essere mostrato alla struttura ricettiva presso cui si intende soggiornare per le vacanze 2020.

Si ricorda che il bonus vacanze potrà essere speso tra il 1 luglio ed il 31 dicembre 2020.