Borsa: numerose operazioni di compravendita ti faranno guadagnare di più?

Investire in Borsa effettuando numerose operazioni di compravendita può essere molto rischioso. Ecco il perchè

In un nostro precedente articolo “Borsa: il trading e il cassettista le strategie principali per investire. Ecco cosa sono” abbiamo spiegato che cosa è il Trading. Ora vediamo come utilizzare questa metodologia e cosa non si debba fare per incorrere in operazioni rischiose.

Una delle cose che bisogna stare attenti è effettuare numerose compravendite in quanto le commissioni riducono sensibilmente i guadagni. A volte si ottengono dei guadagni migliori tenendo i titoli in portafoglio per lunghi periodi anziché effettuando compravendite continue.

L’asset allocation, cioè bisogna individuare quali siano per noi i settori economici su cui investire, le aree geografiche e i titoli su cui puntare. Tutte queste scelte se fatte con ponderazione ci porteranno ad un sicuro successo.

Se invece avete la tendenza di variare di continuino, cercando di seguire l’andamento del mercato, questa spesso volte si rileva la scelta sbagliata. Questo perché sicuramente anche il più esperto degli operatori  non sa più del mercato e quindi non può prevederlo. Chi promette ciò, anche se mette in evidenza risultati positivi ottenuti in passato, prima o poi perderà.

Non perdere la testa quando la borsa scende

Purtroppo, i prezzi dei titoli oscillano anche in un arco di tempo molto breve, ma per fortuna il nostro obbiettivo non è quello di guadagnare in un breve periodo di tempo.

Il nostro obiettivo, quindi, deve essere quello di guadagnare acquistando titoli scelti grazie alle loro reali aspettative di crescita, il posizionamento sul mercato, il valore economico e sull’andamento del prezzo di borsa valutato anche in un arco di tempo di decenni.

Per come scegliere i titoli su cui investire ti consiglio di leggere : Borsa: come valutare un’azienda su cui investire

Cadere in tentazioni di operazioni azzardate è facile, rischiando di perdere i propri soldi e quindi essere travolto dall’ondata di ribasso. A questo punto non si vede che come unica soluzione: vendere tutto per cercare di salvare almeno una parte del capitale iniziale.

Perché cambiare le proprie scelte?

Il motivo per cui vuoi cambiare le tue scelte deve essere solo uno: quello per cui sono cambiate le ragioni o l’obiettivo della tua scelta. Altrimenti mantieni la tua strategia fino in fondo, consapevole del fatto che dopo un periodo di ribasso ci sarà una ripresa.

Fissa uno stop loss e mantienilo

Molto spesso si ricorre anche in un altro errore quello di tenersi in portafoglio titoli ormai in negativo, che sicuramente non si riprenderanno più. Finchè si tengono in portafoglio, la perdita sembra sempre potenziale, alla vendita questa diventa realtà, ma tenerli significherebbe tenere immobilizzato una parte di capitale che si potrebbe investire in operazioni più fruttuose.

Per evitare grosse perdite, bisogna stabilire al momento dell’investimento la percentuale di perdita su questo investimento, in modo di essere consapevole di quanto si vuol perdere. Ad esempio, si stabilisce al momento di ogni acquisto, quale percentuale massima si è disposto a perdere e quindi a vendere senza esitare al raggiungimento di quella percentuale. In questo modo si limitano le perdite alla cifra desiderata salvaguardando il capitale che si potrà investire in altri investimenti.

Tutto questo va stabilito al momento dell’investimento e non dopo, cioè bisogna stabilire il massimo che si è disposto a rischiare e anche a perdere per quel determinato investimento.

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.