BTP 2050, il titolo che sta andando a ruba: conviene comprarlo?

-
17/01/2020

Conviene acquistare il BTP 2050? Vediamo le previsioni in caso di aumento dei rendimenti e in caso di loro calo.

BTP 2050, il titolo che sta andando a ruba: conviene comprarlo?

Il BTP 2050, titolo emesso da pochi giorni e piazzato sul mercato sta andando letteralmente a ruba. In poco più di un giorno la vendita del titolo ha raggiunto 47 miliardi anche se l’offerta si era fermata a 7. Il prezzo di aggiudicazione del titolo è stato di 99,28 euro e il rendimento alla scadenza, nel 2050, è del 2,50 lordo. Una cedola piuttosto bassa per un’emissione dalla scadenza così lunga. Cerchiamo di capire perchè va a ruba e se conviene camparlo.

BTP 2050: conviene?

Il BTP 2050 a 30 anni, rimpiazza quello con scadenza settembre 2049 che prometteva un tasso fisso del 3,85%.  Cosa sta succedendo?

In questo momento c’è una congiuntura tutta particolare che vede da un lato i BTP che piazzano il debito pubblico italiano sui mercati superando la Grecia mentre dall’altro lato, si è creato un buon ambiente per il collocamento causato dalla forte domanda degli investitori e dai tassi molto bassi.

Il Tesoro Italiano, forse tentato dal Bonos 10 anni spagnolo che ha avuto ordini per 53miliardi, con rendimento all’1,5%. Il BTP 2050, ovviamente, è molto più esposto, avendo durata così lunga, alle variazioni dei rendimenti. Se i rendimenti diminuiranno i prezzi saliranno molto velocemente e per ch acquistato, questo sarà fonte di guadagno con la rivendita del titolo.


Leggi anche: Pensioni, con i fondi integrativi fino a 10 anni di anticipo: ma il sistema fatica a decollare

Se i rendimenti, invece, saliranno il titolo registrerà perdite, è pur vero, prevedendo , per chi acquista in questi giorni, un rimborso inferiore al prezzo nominale alla scadenza.

Secondo le previsioni rilasciate da Unicredit, allargandosi lo spread tra BTP e Bund acquistare titoli a lunghissima scadenza potrebbe essere una buona tattica.

Anche se la situazione politica italiana appare molto instabile al momento, soprattutto in vista delle elezioni regionali in Calabria ed Emilia Romagna che potrebbero restituire un quadro della situazione inaspettato, gli investitori appaiono ottimisti visto che il mercato italiano rappresenta una buona opportunità di investimento al momento.