Buoni fruttiferi postali: panoramica generale di investimento

-
16/06/2019

Una panoramica che ci illustra cosa sono i Buoni Fruttiferi Postali e quali sono le forme di investimento più convenienti per se e per i propri figli.

Buoni fruttiferi postali: panoramica generale di investimento

I buoni fruttiferi postali sono uno degli investimenti più sicuri poichè emessi dalla Cassa Depositi e Prestiti (una controllata del MEF) e garantiti dallo Stato. La distribuzione è ad opera di Poste Italiane attraverso gli sportelli presenti su tutto il territorio nazionale e lo scopo di questo titolo è lo sviluppo dell’economia italiana con particolare riguardo alla finanza e agli investimenti pubblici, che sono l’obiettivo principale della CDP.

Buoni fruttiferi postali, un pò di storia

Emessi per la prima volta nel 1924 sono rimasti uno degli investimenti preferiti degli italiani proprio grazie alle garanzie che offrono sul capitale investito. Questo prodotto finanziario rappresentata l’8% del patrimonio mobiliare degli italiani.

I buoni fruttiferi, come abbiamo detto, sono un investimento piuttosto sicuro poichè non sono soggetti al rischio di mercato: se si possiede un buono a tasso fisso il suo valore, fino al momento del rimborso, crescerà sempre. Il valore di ogni singolo buono fruttifero, infatti, è a conoscenza del proprio titolare dal momento dell’acquisto al momento della scadenza.

Buoni fruttiferi nuovi rendimenti

Dall’inizio del 2019 sono arrivate delle novità che riguardano i buoni fruttiferi postali: da una parte è stata riaperta l’emissione dei buoni indicizzati all’inflazione italiana e dell’altra la CDP ha modificato i rendimenti dei nuovi buoni fruttiferi postali.


Leggi anche: Pace fiscale 2021, il governo punta al decreto Sostegno: dalla proroga della rottamazione ter al saldo e stralcio, fino alla cancellazione dei debiti da 5mila euro

Nel 2019 sono stati introdotti i “Buoni Fruttiferi 3 Anni Plus” emessi anch’essi da Cassa Depositi e Prestiti. Il rendimento annuo lordo a scadenza di questo tipo di Buoni Fruttiferi è molto basso, è nella misura dello 0,40% su cui togliere, anche il 12,50% per le tasse.

Per approfondire questa tipologia di investimento è possibile leggere: Buoni Fruttiferi postali 2019: 3 Anni Plus e il loro rendimento

Anche nel risparmio rivolto ai propri figli, gli italiani cercano strumenti affidabili, con titoli dove investire a lungo termine, e salvaguardare il capitale al 100%. proprio a tale proposito può essere interessante approfondire leggendo: Buoni fruttiferi postali, libretti di risparmio e S&P 500: quali tra questi conviene per investire a favore dei figli?

Buoni fruttiferi Postali e interessi in calo

Con la recente sentenza del tribunale di Parma si è sancito che la riduzione dei tassi di interesse dei Buoni Fruttiferi Postali non può essere retroattiva. Leggendo l’articolo Buoni fruttiferi Postali: come ottenere interessi maggiori si potrà scoprire, quindi, come evitare di perdere interessi sui propri investimenti in BFP.