Buoni fruttiferi postali “Risparmiosemplice”: cosa sono e come sottoscriverli. Ecco le novità

I buoni fruttiferi postali risparmiosemplice come si sottoscrivono. Ecco cosa devi sapere

I buoni fruttiferi postali sono per il popolo italiano uno strumento di investimento sicuro per investire i propri risparmi senza rischiare nulla. Poste Italiane ha istituito per i risparmiatori che vogliono accumulare un piccolo capitale un po’ alla volta, il Piano di Risparmio “Risparmiosemplice”. Questo permette la sottoscrizione in automatico di buoni, nel momento in cui si raggiunge il numero di 24 sottoscrizioni si otterrà un rendimento premiale sui buoni in scadenza dal giorno successivo.

Poste Italiane: piani di risparmio “Risparmiosemplice”

Il Piano di risparmio “Risparmiosemplice” consiste in sottoscrizioni di buoni postali periodici in modo automatico. Ed è possibile aderire al piano di risparmio solo chi è già titolare di un conto corrente postale o di un libretto postale. Si possono investire anche piccole cifre a partire da 50 euro e suoi multipli. Raggiunte 24 sottoscrizioni, come abbiamo detto, si ottiene un rendimento premiale allo scadere del buono. Si possono effettuare sottoscrizioni aggiuntive rispetto a quelle programmate dal piano senza alcun costo aggiuntivo, e inoltre i buoni sono svincolabili in qualsiasi momento.

Il piano risparmio “Risparmiosemplice” può essere modificato tranquillamente.

I buoni scaduti possono essere rinvestiti automaticamente senza doversi recare allo sportello.

Piano di risparmio “Risparmiosemplice”: le condizioni

Tale piano è rivolto ai maggiorenni e ai titolari di un conto BancoPosta o di un libretto di risparmio. Il risparmiatore al momento dell’adesione al piano risparmio deve decidere l’importo da investire periodicamente e la data di addebito. Anche se è possibile sempre cambiare tali disposizioni in base a esigenze future.

Buoni fruttiferi postali a 4 anni: qual è il loro rendimento?

Piano di risparmio “Risparmiosemplice”: il tipo di buono sottoscrivibile

Attraverso il piano “Risparmiosemplice” si ha la facoltà di sottoscrivere il buono fruttifero postale “Buono 4 anni risparmiosemplice”. Con sacenza dopo 4 anni dalla sottoscrizione e il tasso di interesse attivo lordo è dello 0,60%, percepibile solo al momento della scadenza. Nel caso in cui si raggiungono le 24 sottoscrizioni, dal giorno successivo per ogni buono in scadenza si percepirà invece il rendimento premiale nella misura del 1% lordo.

Anche questi buoni, come tutti gli altri sono garantiti dallo Stato. Sono soggetti a tassazione agevolata nella misura del 12,50% sull’importo degli interessi maturati.

Buoni fruttiferi di Poste Italiane: i migliori del 2019 con interessi fino al 3%

Piano di risparmio “Risparmiosemplice”: come sottoscrivere

Per poter sottoscrivere il piano “Risparmiosemplice” e iniziare a risparmiare, bisogna recarsi ad uno sportello postale munito di documento d’identità, essere maggiorenne e già titolare di un conto corrente postale o libretto postale. Al momento della sottoscrizione si dovrà scegliere l’importo della rata a partire da 50 euro e multipli; la periodicità della rata che può essere mensile o bimestrale e decidere il giorno di addebito da scegliere tra il 5 o il 27 del mese. Non escludendo che l’importo può essere cambiato anche ad ogni pagamento della rata.

Fonte: Poste Italiane

Buoni Fruttiferi postali 2019: 3 Anni Plus e il loro rendimento

 

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.