Canone RAI 2019: non sempre va pagato, ecco come fare

Il Canone Rai 2019 è un’imposta, è stata introdotta in Italia con la legge R.D.L. 21/02/1938 n. 246. Questa prevede che chiunque detenga uno o più apparecchi adatti alla ricezione dei programmi televisivi deve pagare il canone tv. Quindi il canone RAI è un’imposta che si applica sulla detenzione dell’apparecchio a prescindere che esso sia usato o meno, anche se si usa esclusivamente l’apparecchio per la visione pay per view, ma chi ha uno o più televisione in casa è obbligato a pagare il canone.

Quindi chiariamo che il canone RAI non è una tassa ma è un’imposta.

Canone RAI 2019: Come si paga

Il pagamento del canone fino a giugno 2016 avveniva tramite bollettino postale, il governo Renzi con la legge di stabilità a partire da più luglio 2016 ha introdotto il pagamento del canone RAI sulle bollette di fornitura elettrica.

Quindi chi ha intestato un contratto di energia elettrica ad uso residenziale gli verrà addebitato l’importo di €90 per il canone rai, rateizzato in 10 rate da gennaio ad ottobre. Chi invece non ha intestato nessun contatto elettrico, il canone RAI va versato con il modello F24 entro il 31 gennaio del 2019.

I pensionati possono far richiesta dell’addebito del canone sulla pensione, comunicandolo entro il 15 novembre 2018 all’ente pensionistico. I pensionati che possono usufruire di questo servizio devono avere un reddito non superiore ai € 18.000.

Canone RAI 2019: chi è esente e come non pagare

Ci sono categorie di persone che sono esenti dal pagamento del canone, come ad esempio:

  • Ultra 75enni con un reddito inferiore agli € 8.000;
  • Diplomatici o militari stranieri secondo quanto previsto dalla legge italiana;
  • Chi non detiene in casa uno o più apparecchi televisivi.

Per poter essere esonerati dal pagamento del canone per tutto il 2019, bisogna presentare una dichiarazione sostitutiva dal 1° luglio 2018 al 31 gennaio 2019, se si invia la dichiarazione sostitutiva dopo il 31 gennaio al 30 giugno 2019 esenzione spetta solo per il secondo semestre del 2019.

Canone RAI: ecco tutti i casi in cui si può chiedere l’esonero dal pagamento

canone rai

Canone RAI 2019: Come presentare il modulo di esenzione

Per presentare il modulo di esenzione canone bisogna far parte di una delle categorie che è prevista l’esclusione del pagamento del canone. L’Agenzia delle Entrate ha predisposto un modello ad hoc per ogni categoria, ad esempio:

  • Modello esenzione canone RAI 2019 per chi non detiene la televisione;
  • Modello esonero canone RAI over 75;
  • Esenzione canone RAI diplomatici e militari.

La dichiarazione sostitutiva va presentata all’Agenzia delle Entrate esclusivamente tramite:

  • Online direttamente dal contribuente o dall’erede mediante l’apposita applicazione web disponibile sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate, utilizzando le credenziali fisconline;
  • Intermediari abilitati, come CAF commercialisti eccetera;
  • Raccomandata, in questo caso il modulo di esenzione canone va spedito via posta raccomandata Insieme alla copia documento di riconoscimento all’ Agenzia delle Entrate – ufficio di Torino 1 S.A.T. – sportello abbonamenti tv – casella postale 22 – 10121 Torino.
  • Via pec, il modello della dichiarazione sostitutiva deve essere firmato digitalmente e spedito tramite PEC all’indirizzo [email protected]

Il modulo di esenzione del pagamento del canone va spedito entro le seguenti scadenze:

  • Dal primo luglio 2018 al 31 gennaio 2019 si avrà l’esonero per tutto il 2019;
  • Dal primo febbraio 2019 al 30 giugno 2019 si avrà l’esenzione per solo secondo semestre 2019;
  • Dal primo luglio 2019 al 1 gennaio 2020 per l’esenzione dell’anno 2020.

Canone RAI 2019: è possibile non pagarlo, ecco come fare

 

Canone RAI 2019: non sempre va pagato, ecco come fare ultima modifica: 2018-09-14T07:16:42+00:00 da Maria Di Palo

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.