Cartelle esattoriali: rateizzazione fino a 72 rate (6 mesi)

-
21/11/2019

Se arriva una cartella esattoriale da pagare e non si ha liquidità, cosa si può fare? Analizziamo quando è possibile la rateizzazione a 72 rate.

Cartelle esattoriali: rateizzazione fino a 72 rate (6 mesi)

Quando si riceve una cartella di pagamento dall’Agenzia delle Entrate e non è possibile pagare il debito in una unica rata, l’agenzia stabilisce la possibilità di effettuare la rateizzazione. Analizziamo come fare rispondendo anche ad una nostra lettrice.

Rateizzazione cartelle esattoriali

Buongiorno giorno a mio marito è arrivata una cartella che non ha fatto la dichiarazione dei redditi e che deve pagare 7000 euro in 8 rate .sarebbe sui 800 euro il problema e che non riusciamo a pagare una rata cosi grande visto che lavoro solo lui e abbiamo anche 2 bambine. Quando sono stata da loro mi hanno detto che non possono fare più rate solo se non pago la prima rata poi il debito sarà più grande e 16 rate non sono sicura. Mi potete aiutare cosa posso fare per avere più rate?

Piano ordinario fino a 60.000 euro

L’agenzia per i debiti fino a 60 mila euro stabilisce che è possibile rateizzare l’importo. La procedura è semplice e veloce, la richiesta può essere effettuata anche online o con raccomandata.  L’agenzia ricorda che per effetto della nuova normativa (D. Lgs. N. 159/2015) per tutti i nuovi piani concessi a partire dal 22 ottobre 2015, si decade dalla rateizzazione per il mancato pagamento di 5 rate, anche non consecutive.

Nel caso esposto è possibile accedere alla rateizzazione ordinaria fino a 60.000 euro

Domanda on-line

La domanda va presentata on-line  senza dover aggiungere alcuna documentazione, e dichiarando la situazione economica attuale. In questo modo si accede automaticamente alla rateizzazione ordinaria che permette di sanare il debito fino ad un massimo di 72 rate (6 anni). La soglia dei 60mila euro considera anche eventuali rateizzazioni già in corso. Questo significa che l’Agenzia tiene conto di tutti i piani di rateizzazione in corso, compreso quello che viene richiesto; i 60.000 euro di tetto sono considerando la somma di tutti i debiti rateizzati. 


Leggi anche: Pensioni anticipate, una riforma per uscire da 62, 63 e 64 anni di età

È possibile scegliere rate costanti o crescenti.

Per fare la domanda online può collegarsi al sito, dove trova tutte le informazioni e può scaricare il modulo in caso decidesse di inviare una raccomandata: https://www.agenziaentrateriscossione.gov.it/it/cittadini/Rateizzazione/

Rateizzazione Inail per debiti non iscritti a ruolo, la nuova procedura online