Cashback, rimborso di 150 euro a Natale: ecco come ottenerlo

-
23/11/2020

Cashback: in arrivo un altro rimborso spesa che va ad aggiungersi alle altre iniziative del piano ‘Italia Cashless’, pensato per incentivare il pagamento elettronico nella lotta all’evasione fiscale. Ecco come ottenerlo e a cosa bisogna prestare attenzione.

Cashback, rimborso di 150 euro a Natale: ecco come ottenerlo

Cashback, arriva il rimborso extra di 150 euro a Natale

In un momento particolarmente difficile per la nostra economia, messa in ginocchio dalle misure di contenimento della pandemia, uno degli interessi più pressanti dello Stato è quello di incentivare la spesa degli italiani, soprattutto in vista del Natale. Per questo motivo il governo sta spingendo per portare avanti il progetto Italia Cashless, volto a premiare i cittadini che fanno compere utilizzando carte e app per il pagamento, non soltanto online ma anche presso negozi fisici. Sembra, dunque, che stia per arrivare un ulteriore Cashback, ovvero un rimborso di 150 euro per gli acquisti di Natale. Ma, prima di andare a scoprire come sarà possibile ottenerlo, cerchiamo di capire per bene le motivazioni che ci sono dietro a questa misura.

Cashback e piano Italia Cashless: un modo nuovo di pensare la spesa

E’ ormai da alcuni mesi che periodicamente si sente parlare del cosiddetto ‘piano Italia Cashless’ e del Cashback ad esso legato. Queste espressioni prese in prestito dalla lingua inglese, però, forse non aiuteranno molti a farsi un’idea precisa dell’iniziativa. Cashless significa, letteralmente, ‘senza soldi’. Ciò non vuol dire, è ovvio, che sarà permesso di fare compere senza il mezzo del denaro. Ma ciò di cui si dovrà fare a meno, se si vuole usufruire di rimborsi come il Cashback (letteralmente ‘ritorno di denaro’), sarà il denaro fisico. Ma per quale motivo allo Stato preme incentivare i pagamenti virtuali? Principalmente per la lotta all’evasione fiscale. Con la moneta digitale, infatti, è praticamente impossibile sia per il cliente che per il venditore aggirare la tassazione italiana. Saranno previste, infatti, anche delle sanzioni per le attività che non accettano i pagamenti con carte e bancomat.


Leggi anche: Pensioni anticipate e quota 41 per i precoci: i requisiti a oggi, ma l’allargamento nel 2022 è a rischio

Cashback, rimborso di 150 euro sulla spesa di Natale: come ottenerlo

Una volta chiarite le motivazioni che stanno dietro al piano Italia Cashless, andiamo a vedere come ottenere il Cashback, ovvero il rimborso spese, pensato per sostenere gli acquisti con pagamento elettronico di questo Natale. Innanzitutto c’è da capire che quella di 150 euro è il 10% la somma massima che sarà possibile recuperare, effettuando quindi spese per un ammontare di 1.500 euro. Un’altra regola, poi, sarà quella di suddividere la spesa in almeno 10 pagamenti: non sarà possibile, ad esempio, usufruire del rimborso effettuando un unico grande acquisto.

Cashback di 150 euro a Natale: quando avrà inizio

Di recente vi abbiamo parlato di un altro bonus per Natale. Per dare inizio, invece, alla spesa con la quale sarà possibile ottenere il Cashback, bisognerà innanzitutto acquistare presso negozi fisici ma con pagamento elettronico: bancomat, carta di credito, carta di debito o app. Per quanto riguarda, invece, la data di inizio del periodo in cui bisognerà spendere e quella del rimborso, ci sarà bisogno di attendere ancora un po’ per l’ufficialità. Ma pare che tutto dovrebbe svolgersi tra i mesi di novembre e dicembre 2020.


Potrebbe interessarti: Bonus collaboratori sportivi 2021, pagamenti e indennità in arrivo: cos’è e come funziona