Cassa integrazione Covid-19: fra quanto il pagamento?

-
14/04/2020

Quando arriverà il pagamento della cassa integrazione COVID da parte dell’INPS? E come funziona l’anticipo delle banche?

Cassa integrazione Covid-19: fra quanto il pagamento?

La cassa integrazione con codice Covid-19 riguarderà 4, 5 milioni di lavoratori ed è stata attivata da circa 300mila aziende. Il governo rassicura sui tempi di pagamento delle somme destinate ai lavoratori che, in questo periodo, si trovano ad essere senza stipendio e senza sussidio.

Se da una parte le aziende hanno anticipato una parte delle somme, l’altra metà sarà pagata, come assicura il governo, entro 30 giorni. I pagamenti della cassa integrazione, di solito, avvengono in 2 o 3 mesi, grazie invede alla normativa più semplice e allo sforzo messo in campo dall’INPS in questo caso i pagamenti arriveranno al massimo dopo 30 giorni dalla ricezione della domanda da parte dell’INPS.

E’ pianamente operativa, poi, la convezione sottoscritta dal Governo con INPS e banche per l’anticipo della cassa integrazione che consente ai lavoratori sospesi dal lavoro di poter ricevere, subito, un anticipo della cassa integrazione pari a 1400 euro. Nel seguente articolo è possibile consultare l’elenco delle banche che hanno aderito alla convenzione a cui è possibile richiedere l’anticipo delle somme Anticipo cassa integrazione COVID-19: elenco banche aderenti .Ad aderire alla convenzione, come ricorda l’Abi, è stata quasi la totalità delle banche (il 94%).

Si ricorda, inoltre, che per accedere ai pagamenti della cassa integrazioe non sarà più necessario l’invio del modello cartaceo da validare presso lo sportello bancario o postale per la certificazione dell’Iban con il modello SR41  ma basterà il codice identificativo del conto comunicato dal lavoratore stesso (l’identificazione, poi, sarà effettuata grazie ad i sistemi informatici). A contenere la novità il messaggio INPS numero 1508 dello scorso 6 aprile .


Leggi anche: Pensioni anticipate dai 62 anni: le novità sulla ipotesi contributiva e lo stop dei sindacati

Il pagamento del sussidio per il mese di aprile, quindi, per molti potrebbe giungere solo nel mese di maggio e per questo motivo è stato predisposto l’accordo che permette di accedere all’anticipo previsto di 1400 euro.

Cassa integrazione durata

L’INPS, infine ricorda che la durata della cassa integrazione COVID-19 è di 9 settimane in generale e solo per le Regioni Veneto, Emilia Romagna e Lombardia, invece essendo le zone maggiormente colpite dal contagio, è possibile trasmettere richieste di 13 settimane.