Certificazione TFS e anticipo: fine anno accordo tra Inps e banche

-
13/12/2019

Anticipo TFS, il Governo ancora allo studio, la misura sarà disponibile per fine anno, sarà vero?

Certificazione TFS e anticipo: fine anno accordo tra Inps e banche

Eccoci con il nostro appuntamento giornaliero sull’anticipo TFS, un lettore in attesa di certificazione Inps per accedere all’anticipo, ci ha comunicato che la sua finanziaria gli ha riferito che per fine anno l’accordo tra banche e Inps, sarà effettivo e si potrà accedere alla misura.

Anticipo TFS: accordo a fine anno

Ho richiesto la certificazione del mio TFS all’INPS e pare mi stiano facendo i conteggi.

Pare altresì che tale documentazione abbia una validità di 15 gg.

Essendo un pensionato quota 100, vorrei chiedere a una finanziaria i miei soldi per non attendere 4/5 anni.

Il signore della finanziaria mi ha detto che entro la fine dell’anno l’accordo tra INPS e banche erogatrici dovrebbe essere concluso e si potrà avere la prima quota di TFS.

Sarà vero? Voi sostenete che è tutto fermo, altri sostengono che stanno lavorando per rendere il decreto attuabile.

A chi bisogna credere?

Nessuno è in grado di informarsi presso il ministero della funzione pubblica (o pubblica amministrazione)?

Allo studio per l’accordo tra banche e Inps?

Il decreto-legge n. 4 del 4 gennaio 2019 contiene la misura di anticipo TFS con un tetto massimo di 45.000 euro. Unitamente alla Quota 100 doveva essere operativo anche l’anticipo in modo da dare la possibilità a chi usciva dal lavoro con il pensionamento anticipato, di poter fruire della buonuscita.

Con il cambio di poltrona si è avuto un rallentamento della procedura, fino ad arrivare al 3 ottobre; in questa giornata si è concluso il censimento per rilevare gli enti certificatori del trattamento di fine servizio per la concessione dell’anticipo sul TFS/TFR.

Dal 3 ottobre ad oggi, forse si sta ancora lavorando per mettere in piedi una misura che è già legge e in forte ritardo sul suo processo di marcia.

Si spera che ciò avvenga e la situazione si sbocchi, al momento non trapelano informazioni e questo non fa ben sperare e crea malcontento e delusioni negli aventi diritto.

Anticipo TFS: il PD vuole eliminare quota 100, i M5S non fa niente per evitare il conflitto