Certificazione Unica 2018: la scadenza il 7 marzo, tante criticità e novità

-
01/03/2018

Certificazione Unica 2018, la scadenza si avvicina, l’invio telematico entro il 7 marzo, ma le difficoltà sono tante, il nuovo modello si presenta molto articolato.

Certificazione Unica 2018: la scadenza il 7 marzo, tante criticità e novità

Certificazione Unica 2018, si avvicina la scadenza del 7 marzo per l’invio telematico. Sempre più difficoltà per gli addetti ai lavori, solo ieri è scaduta la dichiarazione IVA del 4° trimestre. Tante le difficoltà in quest’adempimento, rese difficile anche dal  programma messo a disposizione dell’Agenzia che non funziona in modo corretto. Il numero verde era intasato e alle varie chiamate si chiedeva di chiamare più tardi, fino ad arrivare all’orario di chiusura. Finita con una scadenza subito alle prese con una nuova, la CU 2018 quest’anno si presenta con un modello dichiarativo sempre più articolato.

Certificazione Unica: le novità 2018

Il nuovo modello, quest’anno si compone di nuove sezioni e nuovi adempimenti del sostituto d’imposta. In particolare nella CU 2018, sono stati inseriti i dati relativi alla conversione del premio di rendimento in contributi ai fondi pensione e alle casse sanitarie e quelli relativi alle locazioni brevi.

La Certificazione Unica 2018, si compone come l’anno scorso, in due distinti modelli.

Leggi anche: Certificazione Unica 2018, disponibile il nuovo software di controllo

Modello Ordinario

Il Modello Ordinario, finalizzato alla predisposizione del Modello 730 precompilato e che sostituisce, per la corrispondente parte, il modello 770, deve essere trasmesso telematicamente all’Agenzia delle entrate entro il termine del 7 marzo 2018. La scadenza si sposta al 31 ottobre 2018 per le CU contenenti esclusivamente redditi esenti o non dichiarabili mediante la dichiarazione precompilata.


Leggi anche: Cashback e lotteria degli scontrini 2021: concorsi da migliorare per la Corte Dei Conti

Modello Sintetico

Il Modello Sintetico deve essere consegnato al sostituito entro il 3 aprile 2018 (la scadenza è fissata al 31 marzo, ma, per il 2018, si sposta al primo giorno feriale successivo).

E’ possibile scaricare qui i nuovi modelli della CU 2018  con le istruzioni operative

CU_modOrd_2018

CU_modSin_2018

CU_istr_2018