Cinture sicurezza: c’è l’obbligo sui sedili posteriori?

La cintura di sicurezza va indossata anche per chi viaggia sui sedili posteriori? Tutte le persone devono indossarla? ecco tutte le risposte in base a quello che dice la legge

Senza dubbio, l’utilizzo delle cinture di sicurezza ha un ruolo molto importante, ed è quello di salvarci la vita. Ma se viaggiamo sui posti posteriori della macchina, la legge ci obbliga a metterci la cintura di sicurezza?

Bisogna sapere che la cintura di sicurezza è una protezione nel caso di un incidente in macchina, gli esperti dicono che nel momento in cui si viene fatto l’uso corretto, si riduce il rischio di morte in un sinistro.

Cinture di sicurezza: la legge cosa dice?

I passeggeri che viaggio sui sedili anteriori già sanno che devono obbligatoriamente indossare la cintura di sicurezza, ma se invece di tratta di viaggiare sui sedili posteriori, cambiano le regole? No! Anche i passeggeri che viaggiano sui sedili posteriori della macchina devono assolutamente tenere conto di usare la protezione fondamentale quando si viaggia, cioè la cintura di sicurezza.

Leggi anche: Bambini in auto: campagna di sensibilizzazione per la sicurezza stradale

Uno studio dimostra che in caso di impatto, chi sta sul sedile anteriore può perdere la vita se chi sta sul sedile posteriore non indossa la cintura di sicurezza.

La legge dice che tutti i “conducenti di veicoli e persone che occupano l’edificio dotati di cinture di sicurezza omologate o dispositivi devono essere indossati durante l’uso su strada, salvo quanto previsto nel regolamento ’’

La mancata utilizzazione della cintura di sicurezza è la seconda causa di morte negli incidenti stradali, dopo un’eccessiva velocità e prima della guida in stato di ebbrezza. Secondo uno studio dell’UE sulla sicurezza stradale del 2008, l’attuazione di misure volte ad aumentare l’uso delle cinture di sicurezza potrebbe far risparmiare fino a 7.300 vite sulle strade dell’UE ogni anno.

Ecco chi non deve indossare la cintura di sicurezza

La mancanza di una cintura di sicurezza è una violazione è viene sanzionata con una multa, in più vengono tolti due punti dalla patente. Ma, attenzione! Perché ci sono alcune categorie di persone che non hanno l’obbligo di indossare la cintura di sicurezza. Vediamo insieme chi non ha l’obbligo legale di indossare la cintura di sicurezza.

Leggi anche: Il decreto sicurezza è stato approvato, ora è legge

Secondo il Codice della strada (GEO 195/2002), sia il conducente che i passeggeri di una vettura sono obbligati a indossare la cintura di sicurezza. Nel momento in cui non si rispetta la legge si rischia sanzioni considerevole. Inoltre, il regolamento del codice della strada (GD 1391/2006) stabilisce che ci sono alcune categorie che non hanno l’obbligo di indossare la protezione in viaggio, cioè la cintura di sicurezza:

I conducenti fissi, come ad esempio i tassisti

I conducenti che eseguono la manovra di inversione

Non c’è l’obbligo di indossare la cintura di sicurezza per le donne incinte

I conducenti di autoveicoli che effettuano servizi di trasporto pubblico

Niente obbligo di indossare la cintura di sicurezza per gli istruttori di guida

Niente obbligo di indossare la cintura di sicurezza per le persone che hanno certificato medico da cui la condizione che possa rappresentare controindicazione indossano le cinture.

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.