Concorsi Pubblici per docenti e non solo previsti nel 2019

Questo 2019 si presenta molto positivo e redditizio, soprattutto per chi aspira a lavorare nel campo del pubblico. Se da una parte verranno emanati dei bandi per concorsi pubblici, dall’altra parte, almeno si spera, di risolvere alcune situazione che hanno creato disagio per alcuni lavoratori. Infatti, stiamo parlando dei precari e dei docenti diplomati magistrali, i quali attendono la sentenza del consiglio di stato proprio a febbraio 2019.

Concorsi per docenti e non

Durante questo 2019 saranno molte le selezioni previste, infatti, esso si annuncia  come un anno in cui molti docenti potranno ottenere la tanto ambita cattedra, oltre che a nuovi concorsi, e TFA e per Dirigenti Scolastici.
Iniziamo dalla scuola primaria e dell’infanzia: Infatti, attualmente è in corso il concorso straordinario senza valore selettivo che ha visto impegnati ben 42 mila aspiranti docenti aventi il diploma magistrale. Inoltre, le prime prove orali del concorso si terranno a partire dal mese di febbraio in poi.
Rimaniamo nel campo dei docenti diplomati magistrali: in questo 2019 appena iniziato ci sarà la sentenza dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato la quale ha rimandato la sentenza definitiva nel mese di Febbraio 2019, e inoltre, ci si augura che tale atto sia l’ultimo di una lunga vicenda in atto da troppi anno, addirittura è iniziato quando al Governo c’era ancora il PD di Renzi e Gentiloni. Per il 20 febbraio 2019 sarà prevista la delibera oltre che alla graduatoria, la quale sarà di tipo regionale, “utilizzabile solo dopo il periodo di validità delle graduatorie del concorso 2016”.

Altri concorsi da conoscere

Adesso parleremo della scuola secondaria di Primo e Secondo grado: in tale ambito scolastico ci sarà soltanto un solo concorso pubblico per questo 2019. Per potervi accedere sarà necessario: una laurea idonea all’insegnamento, la quale deve prevedere anche i famosi 24 CFU nelle discipline antropo-pisco-pedagogico e in metodologia e tecnologie didattiche, o in alternativa l’abilitazione.
Ma non è tutto: a tale concorso vi potranno accedere anche quei docenti con 36 mesi di servizio per la classe di concorso per cui avranno almeno un anno di servizio. Essi, inoltre, non avranno bisogno del conseguimento dei 24 CFU, ma sarà riservato loro un numero di posti pari al 10%. Un’ultima cosa: le graduatorie di merito saranno di tipo regionale e i docenti che verranno assunti, dovranno sottostare ad un vincolo di 4 anni nella scuola in cui si supera l’anno di formazione, per un totale di 1 più 4.

I recenti concorsi

Il 1° Gennaio di quest’anno ha visto anche la pubblicazione del bando il quale prevede l’assunzione di 2.004 nuovi DSGA nelle scuole italiane. Per avere maggiori informazioni, vi invitiamo a leggere il Concorso DSGA: pubblicato bando per 2.004 posti di lavoro.
Infine, si aspettano anche il TFA di specializzazione per il sostegno e il Concorso per diventare Dirigenti Scolastici.

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.