Concorso: ARES 118 Roma cerca autisti di ambulanze, ecco il bando

-
11/12/2019

L’ARES 118 ha bandito un concorso pubblico per assumere 138 autisti di ambulanze. Il concorso è svolto in forma aggregata. Ecco come partecipare

Concorso: ARES 118 Roma cerca autisti di ambulanze, ecco il bando

L’Azienda regionale emergenza sanitaria 118 (ARES 118) ha bandito un concorso per assumere a tempo indeterminato autisti di ambulanza. Il concorso è in forma aggregata con le ASL di Viterbo e Rieti e l’Azienda ospedaliera “San Giovanni Addolorata”. Ecco come partecipare alla selezione.

Concorso ARES 118 per Autisti ambulanza

L’ARES 118 pubblica un concorso in forma aggregata per la copertura di 138 posti di Operatore tecnico specializzato –  Autista di ambulanza, categoria B, livello economico Super. I posti sono così distribuiti:

  • 130 posti ARES 118;
  • 4 posti ASL Viterbo;
  • 2 posti ASL Rieti;
  • 2 posti Azienda ospedaliera “San Giovanni Addolorata”.

Nell’ambito del concorso operano le riserve dei posti.

Requisiti

Coloro che intendono partecipare alla selezione, devono possedere tra l’altro i seguenti requisiti:

  • diploma di scuola media o assolvimento dell’obbligo scolastico;
  • 5 anni di esperienze professionali presso pubbliche amministrazioni o imprese private, su medesimo profilo;
  • patente B valida.

Le esperienze devono essere retribuite e svolte in qualità di dipendente, CoCoCo, CoCoPro, lavoratore autonomo. Non saranno prese in considerazione candidati che abbiamo svolto esperienze in qualità di volontario, tirocinante, stagista o altre attività non retribuite.

Concorso ARES 118: domanda di partecipazione e prove d’esame

La domanda di partecipazione dovrà essere presentata, esclusivamente, in modalità telematica entro la data di scadenza del 2 gennaio 2020 e compilata accedendo al sito internet www.ares118.it, Bandi di concorso, Concorso in corso.

I candidati, per compilare la domanda, dovranno munirsi di posta elettronica certificata (PEC). Inoltre, è previsto il pagamento di una tassa di partecipazione di 10 euro la cui ricevuta andrà allegata alla domanda.

Le prove d’esame saranno due: una prova pratica e una prova orale. Nel caso in cui le domande siano superiori a 500, le prove d’esame saranno precedute da una prova di preselezione consistente in 30 quesiti a risposta multipla di tipo psicoattitudinali e sul codice della strada.

Ulteriori informazioni sul concorso sono contenuti nel bando che il candidato deve obbligatoriamente leggere.

Leggi anche: Invalidità: alla visita del collocamento mirato risulta incollocabile, cosa significa?