Concorso ASL Latina: 70 Assistenti amministrativi, ecco come partecipare

-
09/12/2019

L’ASL Latina, in forma aggregata con l’ASL Frosinone, Viterbo e Roma 3, ha bandito un concorso per assumere assistenti amministrativi. Ecco come partecipare.

Concorso ASL Latina: 70 Assistenti amministrativi, ecco come partecipare

L’ASL di Latina ha indetto un concorso per 70 posti di Assistenti amministrativi. Si tratta di un concorso in forma aggregata. Infatti, parteciperanno anche l’ASL di Viterbo, Frosinone e, Roma 3. La selezione scade il 26 dicembre. Vediamo come partecipare.

Concorso ASL Latina: posti disponibili

I posti disponibili per questo concorso sono così distribuiti:

17 posti presso l’ASL Latina, di cui:

  • 5 posti riservati in favore dei volontari delle Forze Armate,
  • 5 posti riservati al personale interno, ex art. 52 del D. legs 165/2001,
  • 7 posti non riservati;

5 posti presso l’ASL Frosinone, di cui:

  • 1 posto riservato in favore dei volontari delle Forze Armate,
  • 1 posto riservato al personale interno, ex art. 52 del D. lgs. 165/2001,
  • 2 posti riservati al personale interno, art. 20 del D. lgs. 75/2017,
  • 1 posto non riservato;

10 posti presso l’ASL Viterbo, di cui:

  • 3 posti riservati in favore dei volontari delle Forze Armate,
  • 7 posti non riservati;

38 presso l’ASL Roma 3, di cui:

  • 11 posti riservati in favore dei volontari delle Forze Armate,
  • 27 posti non riservati.

Requisiti e domanda di partecipazione

I requisiti che i candidati devono possedere, per partecipare al concorso, sono:

  • cittadinanza italiana o di un Paese dell’Unione Europea;
  • idoneità fisica all’impiego e nelle mansioni della posizione messa a concorso;
  • possesso dei diritti civili e politici. Non sono ammessi coloro che siano esclusi dall’elettorato attivo;
  • non essere stato dispensato o destituito dall’impiego presso pubbliche amministrazioni o interdetti da pubblici uffici;
  • diploma di maturità.

La domanda di partecipazione al concorso deve essere redatta in forma telematica, secondo le istruzioni fornite dal Bando.

Inoltre, il candidato per presentare la domanda deve premunirsi di posta elettronica certificata (PEC) personale.

La domanda sarà ritenuta conclusa, quando il candidato, alla fine della procedura, riceverà il messaggio di inoltro della domanda.

Prove d’esame e formazione della graduatoria

I candidati dovranno affrontare le seguenti prove d’esame:

  • scritta: soluzione di quesiti a risposta sintetica;
  • pratica: esecuzione di tecniche specifiche o predisposizione di atti riguardanti la qualifica professionale messa a concorso;
  • orale: materie della prova scritta, elementi di informatica, verifica lingua inglese (livello iniziale).

Il calendario di convocazione alle singole prove sarà pubblicato sulla gazzetta ufficiale indicata nel bando.

Alla fine della procedura, sarà formata un’unica graduatoria che verrà utilizzata da tutte le ASL per coprire i posti disponibili. Il candidato, quindi, al momento della domanda, dovrà indicare, come prima scelta, quella di maggiore gradimento e, di seguito, le altre tre in ordine di preferenza.

Ulteriori informazioni sul concorso, sono indicate nel suddetto bando che il candidato deve attentamente leggere.

Leggi anche: Legge 104: tutti i provvedimenti, le agevolazioni e i permessi