Concorso: Comune Genova assume 55 funzionari polizia locale, ecco il bando

-
20/12/2019

Il Comune di Genova ha pubblicato un bando di concorso per assumere 55 Funzionari polizia municipale. Ecco come partecipare.

Concorso: Comune Genova assume 55 funzionari polizia locale, ecco il bando

Il comune di Genova, mediante concorso pubblico, assume funzionari di polizia locale da inserire nel proprio organico. La scadenza di presentazione delle domande è il 9 gennaio 2020. Ecco come partecipare.

Concorso Funzionari polizia municipale Genova: 55 posti disponibili

I vincitori del concorso saranno assunti a tempo pieno e indeterminato. I posti, come già detto sono 55, ma 11 sono riservati obbligatoriamente ai volontari delle FF.AA.

Requisiti

Alcuni dei requisiti che i candidati devono possedere per partecipare al concorso sono:

  • cittadinanza italiana;
  • età non inferiore a 18 anni;
  • possesso dei requisiti previsti per l’assunzione come agente di pubblica sicurezza indicati nel bando;
  • idoneità fisica all’impiego nella mansione messa a concorso;
  • requisiti psico-fisici necessari per il porto d’armi;

possesso di uno dei seguenti titoli di studio: laurea in giurisprudenza, scienze politiche, economia e commercio e/o titoli equipollenti.

Tutti gli altri requisiti sono indicati nell’art. 1 del bando di concorso che i candidati devono obbligatoriamente leggere.

Presentazione della domanda

Per partecipare al concorso, i candidati devono compilare la domanda in formato telematico entro il 9 gennaio 2020, collegandosi sulla pagina del comune e scegliere Bandi concorsi pubblici.

Non saranno prese in considerazione domande pervenute in altre modalità.

La domanda, una volta compilata, dovrà essere stampata e conservata per essere presentata il giorno dell’eventuale presentazione o prova scritta.

Inoltre, è previsto il pagamento della tassa di concorso di euro 10. Il pagamento dovrà essere effettuato obbligatoriamente tramite piattaforma PagoPa.

Prove d’esame

Il comune può decidere, a seconda del numero di domande pervenute, di effettuare una prova preselettiva al fine di ridurre il numero dei partecipanti. Tale prova consisterà in domande a risposta multipla sugli argomenti delle prove scritte e orali.

I primi 200 classificati e i pari merito saranno ammessi alle prove successive che consisteranno in:

  • prova di efficienza fisica: corsa 1000 m, salto in alto, piegamenti sulle braccia;
  • due prove scritte: redazione di un elaborato, di un progetto, schemi di uno o più atti amministrativi o tecnici, quesiti a risposta multipla o sintetica;
  • orale: colloquio sulle materie della prova scritta e su quelle indicate nell’art. 5 del bando di concorso, conoscenza della lingua inglese e degli applicativi informatici.

Ricordiamo che, come indicato nel bando, il punteggio della prova preselettiva e della prova di efficienza fisica non saranno considerati al fine della formazione della graduatoria finale.

Infine, nell’art. 6 del bando, sono indicate le date delle prove d’esame che saranno confermate il 16 gennaio 2020 con la pubblicazione dell’avviso sul sito del comune.

Per ulteriori informazioni sulla modalità di partecipazione al concorso, i candidati devono, obbligatoriamente, leggere il bando integrale.

Leggi anche: IMU 2019: quando si paga sulla prima casa, ecco le novità