Concorso INAIL: posti per laureati in attività informatiche, ecco il bando

-
26/12/2019

L’INAIL ha pubblicato un concorso per 41 posti per laureati in materie tecnico-informatiche. Ecco le modalità per partecipare.

Concorso INAIL: posti per laureati in attività informatiche, ecco il bando

L’INAIL, Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, ha pubblicato un concorso pubblico per assumere laureati con profilo professionale delle attività informatiche. Ecco come partecipare al bando.

Concorso INAIL: 41 posti, requisiti

Il concorso, pubblicato dall’INAIL, Istituto nazionale per la sicurezza contro gli infortuni sul lavoro, è stato indetto per assumere 41 laureati in discipline tecnico-informatiche a tempo pieno e indeterminato. I requisiti che i candidati devono possedere sono:

  • cittadinanza italiana o di uno stato membro dell’Unione europea;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • non avere riportato condanne penali o essere stato destituito, dispensato o licenziato ad uffici di pubblico impiego;
  • posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari, qualora soggetto ad obblighi di leva;
  • laurea triennale, specialistica, magistrale o vecchio ordinamento in una di queste materie: statistica, economia e gestione aziendale, scienze e tecnologie informatiche, scienze economiche e matematiche e titoli equivalenti e/equipollenti;
  • certificazione in corso di validità di conoscenza lingua inglese pari a livello.

Domanda e prove d’esame

La domanda di partecipazione al concorso va compilata in forma telematica entro il 31 gennaio 2020. Non sono ammesse altre modalità di invio della domanda. Per compilare la domanda, i candidati devono seguire questa procedura:

  1. effettuare la registrazione sul sito dell’INAIL alla pagina Accedi ai servizi online, Registrazione. Se si possiede già un’account INAIL, non occorre registrarsi;
  2. accedere all’Area utenti utilizzando le credenziali;
  3. in Gestione concorsi compilare la domanda online;
  4. allegare in PDF un documento di identità in corso di validità e gli altri documenti;
  5. inviare la domanda e stamparla per presentarla alla prima prova d’esame.

I partecipanti al concorso, devono di munirsi di indirizzo di posta elettronica certificata (PEC), perché le comunicazioni saranno inviate tramite posta certificata.


Leggi anche: Fisco e cartelle esattoriali: dal 1° maggio 2021 in partenza 15 milioni di atti, riprendono anche i pignoramenti

Infine, le prove selettive del concorso saranno:

  • scritta a contenuto teorico;
  • scritta, a contenuto teorico-pratico;
  • orale, sulle materie oggetto della prova scritta.

Nel caso in cui le domande dovessero essere superiori al numero stabilito dalla commissione, l’ente effettuerà una prova di preselezione consistente in una serie di quesiti a risposta multipla sui seguenti argomenti:

  • elementi di diritto amministrativo;
  • capacità di ragionamento logico;
  • abilità matematiche;
  • capacità linguistica e comprensione dei testi;
  • informatica;
  • project management.

Per tutte le altre informazioni riguardo al concorso, i candidati devono leggere obbligatoriamente il bando.

Leggi anche: Assegno invalidità e rendita Inail, sono compatibili?