Concorso per la Polizia di Stato: assunzione per psicologi

In arrivo un concorso per poter lavorare nella Polizia di Stato nel 2019 in qualità di psicologo. Sono stati offerti ben 19 posti in caso di superamento dell’esame.

Di recente è stato pubblicato dal Ministero della Difesa sulla Gazzetta Ufficiale un nuovo bando di concorso che interessa il corpo della Polizia di Stato per l’anno 2019. Nella fattispecie, il nuovo bando è rivolto alla figura dello psicologo, rendendo disponibili ben 19 posti con tanto di contratto a tempo indeterminato. Vediamo nel dettaglio le informazioni più importanti inerenti al bando stesso, ai requisiti e alla scadenza.

Tutte le informazioni per il concorso nella Polizia dello Stato come psicologi

Come già abbiamo detto in anteprima, c’è la possibilità di lavorare servendo il proprio paese anche non forza essendo un militare. Infatti, questo bando è rivolto a ben 19 persone le quali dovranno lavorare come Commissario Tecnico Psicologo del ruolo degli Psicologi della carriera dei Funzionari Tecnici.

Le riserve:

-4 posti per il coniuge e figli superstiti o ai parenti in linea collaterale di secondo grado, qualora unici superstiti, del personale deceduto in servizio e per causa di servizio, appartenente alle Forze di Polizia e alle Forze Armate;
-1 posto per gli Ufficiali che abbiano terminato senza demerito la ferma biennale;
-2 posti per il ruolo di Ispettori Tecnici riservati al personale;
-2 posti per i restanti ruoli con un’anzianità di servizio effettivo, non inferiore a 5 anni, riservati al personale;
-1 posto per colui che ha conseguito il diploma di maturità presso il Centro studi di Fermo.

Titoli e i requisiti richiesti

Coloro che risulteranno essere idonei al concorso per la Polizia di Stato dovranno frequentare il corso di formazione e per poi essere impegnati a svolgere il tirocinio operativo. Ecco di seguito i titoli ed altri requisiti richiesti:

-aver compiuto 18 anni e non aver compiuto 30 anni;
-cittadinanza italiana;
-godimento dei diritti civili e politici;
-possesso delle qualità morali e di condotta;
-idoneità fisica, psichica e attitudinale per l’accesso alla carriera di Funzionari Tecnici della Polizia di Stato;
-essere in possesso di titoli quali: titolo di laurea di secondo livello in Psicologia presso una Università della Repubblica italiana o un Istituto di istruzione universitario equiparato; abilitazione all’esercizio della professione di Psicologo e iscrizione all’Albo degli Psicologi.

In cosa consiste l’esame

Per poter arrivare alla meta ambita, bisogna necessariamente superare tali prove d’esame:

• eventuale prova preselettiva;
• accertamenti psico-fisici;
• accertamento attitudinale;
• prove scritte;
• valutazione dei titoli;
• prova orale.

Come mi candido al concorso?

Tutti coloro che hanno intenzione di partecipare al concorso di Polizia di Stato del 2019 dovranno inviare la propria candidatura entro e non oltre il giorno 3 giugno 2019. Per sapere di più della procedura concorsuale, vi consigliamo di visitare il portale Polizia di Stato e per il ruolo di Funzionario Tecnico ruolo di Psicologo è necessario autenticarsi sul portale e inviare la domanda di candidatura.

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.