Concorso per laureati: ecco dove e come partecipare

-
26/02/2020

Assunzioni di collaboratori amministrativi professionali con laurea. Ecco dove e come inviare la domanda di concorso.

Concorso per laureati: ecco dove e come partecipare

Nuovo concorso nella ASL di Foggia per reclutare, a tempo pieno e indeterminato, 30 laureati da inserire nel ruolo di Collaboratore amministrativo professionale, di cui 3 posti riservati alle vittime del dovere e della criminalità organizzata e delle categorie equiparate ai sensi dell’art.18, comma 2, Legge n.68/99 come disposto dall’art. 1, comma 2, Legge n.407/98. Ulteriori posti sono riservati al personale interno, ai volontari delle forze armate e al personale disabile disoccupate iscritte negli elenchi di cui all’art.8, comma, 2 della legge 68/99. Il possesso delle riserve deve essere esplicitamente indicato nella domanda. Vediamo i requisiti e le modalità di partecipazione.

Concorso ASL Foggia Collaboratori amministrativi professionali: requisiti

I partecipanti interessati a questo concorso dovranno avere i seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana o di uno stato membro dell’Unione europea;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • essere in regola con gli obblighi di leva;
  • non avere riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso che impediscano la costituzione di un rapporto di lavoro;
  • non essere stati licenziati dispensati, decaduti, destituiti dal pubblico impiego;
  • laurea in: giurisprudenza, economia e commercio, scienze politiche oppure titoli equiparati/equipollenti.

Modalità presentazione della domanda e prove d’esame

Per partecipare alla selezione, i candidati devono compilare la domanda, esclusivamente in modalità telematica, collegandosi al sito gestioneconcorsipubblici.it/aslfg e selezionando il concorso di proprio interesse. La domanda deve essere inviata entro il 15 marzo 2020, allegando i seguenti documenti:


Leggi anche: Naspi pagamento Inps di gennaio 2021: che giorno arriva la disoccupazione

  • scansione della domanda, datata e firmata;
  • copia del documento di riconoscimento valido;
  • copia della ricevuta di versamento di 10 euro come tassa di concorso;
  • per la riserva di 3 posti: certificato iscrizione all’elenco per il collocamento mirato dove si specifica lo status di vittime del dovere o categorie equiparate.

Infine, per quanto riguarda le prove d’esame, esse consisteranno nelle valutazione dei titoli e in tre prove: scritta, pratica e orale. In base al numero di domande pervenute, l’Azienda potrà decidere di effettuare una prova di preselezione. Inoltre, tutte le successive comunicazioni riguardanti i concorsi, come le sedi, l’ora, la data delle prove e le successive graduatorie, saranno pubblicate sul sito dell’Azienda, alla pagina Amministrazione trasparente/Bandi di concorso.

Per tutti i dettagli di queste assunzioni, si rimanda alla lettura dei singoli bandi.

Leggi anche: Assunzioni per laureati: ecco dove e come candidarsi ai concorsi