Congedo parentale 2020: speciale 15 giorni, guida completa

-
18/03/2020

È attivo il congedo parentale per l’emergenza dell’epidemia da Covid-19. I lavoratori potranno fruire di 15 giorni lavorativi retribuiti. Tutte le info.

Congedo parentale 2020: speciale 15 giorni, guida completa

Congedo parentale straordinario, 15 giorni retribuiti a favore di tutti i lavoratori nel cui nucleo familiare sono presenti minori fino a 12 anni.  Attive le misure a supporto dei lavoratori promosse dal Decreto cura Italia per contrastare sul territorio nazionale l’emergenza dell’epidemia da Covid-19.

Il Governo per contenere la rapida diffusione dei contagi, ha prodotto delle soluzioni  decisive, come la chiusura dei svariati attività commerciali, chiusura delle attività didattiche scolastiche, divieti di movimenti dei cittadini. Ogni decisione presa dall’Esecutivo per bloccare la rapida diffusione dei canali dell’epidemiologia da Coronavirus ha cozzato con la società intesa come comunità e ha impattato in modo decisivo sull’economia italiana.

Ecco perchè il Governo ha introdotto attraverso il decreto cura Italia, diversi provvedimenti a favore delle famiglie, dei lavoratori delle imprese, mettendo in campo una dote finanziaria di 25 miliardi di euro.

Decreto cura Italia: gli aiuti a supporto delle famiglie

Il secondo capitolo del Decreto 17 marzo 2020, precisamente l’articolo 23 dispone delle misure di carattere strettamente speciale dirette a supportare i lavoratori e le famiglie costrette a fronteggiare la riduzione dell’orario di lavoro normale e la chiusura delle attività didattiche scolastiche. Nello specifico, le misure in vigore a sostegno delle famiglie di seguito elencate, quali:

  • congedo parentale speciale per un periodo di tempo equivalente a 15 giorni retribuiti al 50% della paga, a favore dei lavoratori nel cui nucleo familiari sono presenti dei minori fino a 12 anni;
  • congedo parentale speciale per un periodo di tempo equivalente a 15 giorni, retribuito al 50% della retribuzione, a favore dei lavoratori nel cui nucleo familiare è formato da figli disabili. Escluso il limite di età;
  • in alternativa al congedo parentale è possibile richiedere un Voucher baby sitter dell’importo di 600 euro;
  • per il personale sanitario è stata disposto un Voucher baby sitter il cui importo può arrivare fino a mille euro;
  • ai permessi 104 vengono aggiunti ulteriori 12 giorni retribuiti (marzo e aprile);
  • stop al licenziamento relativamente ai periodi di marzo e aprile;
  • il periodo inerente alla quarantena viene equiparato al periodo di malattia;
  • i lavoratori autonomi possono fruire di un bonus pari a 600 euro;
  • i lavoratori dipendenti che svolgono l’attività lavorativa in questo particolare periodo,  beneficiano di un bonus pari a 100 euro.


Leggi anche: Pensioni e legge di bilancio 2021, riparte l’indennizzo ai commercianti

Congedo parentale speciale: la normativa

L’articolo 23 del Decreto cura Italia stabilisce che al lavoratore con figli minori di anni 12, spetta un congedo parentale straordinario in forma aggiuntiva all’ordinario congedo parentale, in considerazione del disagio dovuto alla chiusura delle scuole per il pericolo di contagio da Covid-19. I lavoratori del comparto pubblico e privato e per i lavoratori iscritti alla Gestione separata, potranno fruire di un periodo di 15 giorni continuativo o frazionato retributivo. L’indennità riconosciuta per tale periodo è pari al 50% della retribuzione.

Congedo parentale speciale: alternativamente ad entrambi i genitori

Il congedo parentale speciale di 15 giorni, può essere richiesto da entrambi i genitori, ma a turno. Per poter beneficiare dell’indennità è necessario rispettare specifiche condizioni, quali:

  • l’altro genitore non sia intestatario di altre forme di sostegno del reddito(cessazione o sospensione lavorativa);
  • l’altro genitore non sia disoccupato;
  • l’altro genitore non sia percettore di una retribuzione, quindi non lavorante.

Congedo parentale speciale: quanto spetta

Si tratta di un periodo in cui il lavoratore pur assente nelle ore lavorative, viene sostenuto per rafforzare il rapporto con i figli a casa per l’effetto della chiusura delle scuole dovute alle restrizioni imposte dal decreto contro il Coronavirus. Di conseguenza, il lavoratore che usufruisce del congedo parentale, genitore di figli minori fino a 12 anni e, che resta a casa per 15 giorni, spetta una retribuzione del 50%.

I lavoratori genitori di figli minori da 12 a 16 anni possono richiederlo? Si, i lavoratori con figli che superano i 12 anni di età possono fruire del congedo parentale straordinario, ma senza percepire la retribuzione, né alcuna indennità figurativa.

Congedo parentale speciale: come fare domanda?

La domanda per ottenere il congedo parentale speciale deve essere inoltata direttamente all’INPS. L’Istituto si riserva di accettarla o rigettarla, in virtù del prosciugamento delle risorse.


Potrebbe interessarti: Soldi depositati in banca: non sono più i tuoi, a dirlo la legge