Congedo straordinario Covid: termine ultimo è il 31 agosto anche per i dipendenti pubblici?

-
25/08/2020

Congedo straordinario parentale per Covid di trenta giorni con scadenza il 31 agosto 2020, è valido per i dipendenti privati e pubblici?

Congedo straordinario Covid: termine ultimo è il 31 agosto anche per i dipendenti pubblici?

Congedo straordinario parentale per Covid-19 per accudire i figli, un lettore ci pone il seguente quesito: “Buonasera, per quanto concerne il Congedo Straordinario Covid-19 pagato al 50% fino a che data può essere richiesto per i dipendenti pubblici? Il Decreto Cura Italia corretto dal Decreto Rilancio sancisce che per i dipendenti del settore privato il termine ultimo e’ fissato al 31 agosto ma per i dipendenti pubblici non e’ specificato un termine preciso. Grazie ”

Congedo straordinario Covid: scadenza 31 agosto 2020

La conversione in legge del decreto Rilancio ha prorogato di 30 giorni il congedo parentale straordinario di trenta giorni per i genitori che lavorano e devono accudire i figli minorenni. 

La durata massima del congedo straordinario parentale è di trenta giorni complessivi e si possono fruire in modo frazionato o continuativo fino al 31 agosto 2020. 

Secondo le disposizioni, il congedo è concesso per i figli fino a dodici anni e indennizzato al cinquanta per cento, per chi ha i figli da dodici a sedici anni può fruire del congedo ma senza indennizzo. 


Leggi anche: Pagamento Imu, calcolo, scadenza e saldo 2020: chi potrà beneficiare della cancellazione per Covid-19

Per i figli portatori di handicap non c’è nessun limite di età e il congedo è sempre indennizzato al cinquanta per cento. Può essere fruito in modo alternativo da un solo genitore per nucleo familiare. 

Possono presentare domanda del congedo straordinario parentale per Covid-19: i dipendenti del settore privato, i dipendenti del settore pubblico, i lavoratori iscritti in via esclusiva alla gestione separata Inps e i lavoratori autonomi iscritti all’Inps. 

Quindi, rispondendo al nostro lettore la normativa non fa differenza fra dipendente pubblico e privato, ma considera la fruizione per tutti i lavoratori indicati entro il 31 agosto 2020. 

È possibili cumulare il congedo straordinario con i permessi legge 104 e il prolungamento del congedo parentale per i figli con handicap grave. 

La domanda deve essere inoltrata telematicamente all’Inps, tramite il servizio dedicato sul portale dell’ente previdenziale oppure tramite patronato. 

I genitori che hanno figli fino a dodici anni devono presentare domanda telematicamente all’Inp; chi invece ha figli fino a sedici anni la domanda deve essere inoltrata esclusivamente al datore di lavoro. 

Le famiglie che non hanno utilizzato il congedo straordinario parentale possono fare domanda entro il 31 agosto, e fruire un massimo di trenta giorni. 


Potrebbe interessarti: Pensioni, la ricerca Schroders: ecco perché gli italiani sono i più preoccupati d’Europa

Chi già ha fruito di 15 giorni di congedo con decorrenza al 5 marzo 2020, potrà ottenere altri quindici giorni di congedo, fino ad arrivare al tetto massimo di trenta giorni.