Conto deposito 2019: caratteristiche e tipologie. Le novità

Il conto deposito è un’ottimo strumento di risparmio e investimento. Quali sono le sue caratteristiche?

Una delle forme di risparmio che gli italiani hanno sempre privilegiato è il conto deposito, nonostante i tassi d’interesse sono calati notevolmente. Preferiscono questa forma di deposito per mettere al sicuro i propri risparmi e per cercare anche di generare un rendimento sulla liquidità. Infatti i conti depositi assolvono ad entrambe queste finalità: quella di gestione del risparmio e quella di investimento.

Il risparmiatore per scegliere la tipologia di conto che fa a caso suo deve fare un’analisi delle sue esigenze, lo può scegliere in base alla durata di accantonamento oppure in base al rendimento.

Conto deposito: le sue caratteristiche

Il conto deposito è negli anni Novanta che ha iniziato ad avere più popolarità, e ad essere scelto sempre da più risparmiatori italiani. L’interesse verso questo prodotto era dato dal fatto che prometteva degli ottimi tassi d’interessi e le spese di gestione erano molto ridotte rispetto ad un conto corrente.

Uno dei primi conti depositi introdotti nel nostro paese è stato “Il Conto Arancio”, che ebbe un notevole successo.

Solitamente i conti di deposito sono abbinati ad un conto corrente, da cui vengono effettuati prelievi e versamenti. Quindi uno dei vincoli per poter aprire un conto deposito è che il risparmiatore debba essere anche correntista della stessa banca. Molti confondono i conti deposito con i certificati di deposito o i pronti contro termine, questo è un grosso errore, anche se sono altrettanti validi strumenti d’investimento.

Conto di deposito: chi può fare richiesta di apertura

La sottoscrizione del contratto di l’apertura del conto deposito la può effettuare un maggiorenne e deve avere la residenza fiscale sul territorio nazionale. Invece, i minorenni hanno possibilità di sottoscrivere il contratto di apertura solo con il consenso del genitore o il tutore.

Conto deposito: le tipologie

I conti deposito sono di due tipologie: vincolati e liberi.

Entriamo nel dettaglio delle caratteristiche dei conti deposito, in modo da effettuare una scelta consapevole tra le due tipologie.

  • Conto deposito libero

Il conto deposito libero è l’ideale per i risparmiatori che non vogliono vincolare il loro capitale. Questa tipologia di conto ti permette di risparmiare ed ottenere un rendimento sul capitale, senza vincolarli. Con il conto deposito libero si ha la possibilità di avere la disponibilità dei capitali depositati al momento, senza alcuna penalità imposta da parte della banca. Il contratto di deposito libero prevede che la banca custodisca le somme depositate e si impegni a restituirle quando il cliente ne fa richiesta, corrispondendo anche gli interessi pattuiti e maturati.

  • Conto deposito vincolato

Il conto deposito vincolato consiste nel depositare un capitale e di vincolarlo per un certo periodo, quindi non si può prelevare nessuna somma di denaro finché il vincolo non scade. Se c’è la necessita si svincolare il capitale prima della scadenza, la banca ha facoltà di richiedere una penale o la restituzione degli interessi se corrisposti in anticipo.

Allo scadere del periodo di vincolo, il risparmiatore riscuoterà un rendimento più elevato rispetto ai conti deposito liberi. Infatti, il vincolo viene remunerato con interessi maggiori.

Verifica del merito creditizio

L’apertura del conto deposito non richiede la procedura di verifica del merito creditizio a differenza del conto corrente, in quanto per il conto deposito non è previsto “lo scoperto”.  L’iter di apertura di un conto deposito è molto più semplice e veloce rispetto a quello per l’apertura di un conto corrente tradizionale.

Chiusura del conto

Nel momento in cui si vuol chiudere definitivamente il conto deposito, bisogna far richiesta all’istituto di credito compilando il modulo di estinzione del canto. Prima di procedere con la chiusura del conto bisogna trasferire tutti i servizi ad esso appoggiati. La chiusura del conto deposito è un’operazione poco onerosa.

Conti deposito: i migliori depositi vincolati di maggio 2019

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.