Contributi figurativi per permessi legge 104, bisogna fare domanda per l’accredito

-
10/04/2020

Contributi figurativi utili al pensionamento a copertura dei permessi legge 104 art. 3 comma 3, bisogna fare domanda all’Inps per l’accredito?

Contributi figurativi per permessi legge 104, bisogna fare domanda per l’accredito

I contributi figurativi a copertura dei permessi legge 104 art. 3 comma 3 (handicap grave), per l’accredito utile alla pensione bisogna fare domanda o sono accreditati d’ufficio? Rispondiamo a questa domanda. 

Contributi figurativi permessi legge 104

Buongiorno,

desidero sottoporvi il seguente quesito.

Sono un lavoratore dipendente del settore privato e con verbale della commissione medica del 24/04/2019 sono stato riconosciuto “portatore di handicap in situazione di gravità (comma 3 art. 3) ai sensi della legge 104/1992”.

In data 07/03/2020 ho inviato domanda telematica all’INPS per poter usufruire dei 3 giorni di permesso al mese (purtroppo ho scoperto in ritardo che andava presentata la domanda per poterne usufruire) e sono in attesa di risposta.

Ho letto che per questi 3 giorni di permesso al mese il mio datore di lavoro non versa i contributi previdenziali, ma sono coperti da contribuzione figurativa solo dopo domanda da parte del lavoratore disabile. Immagino mi convenga presentare domanda all’INPS, ma non riesco a capire in che modo devo presentarla e quando. Non trovo nessun modulo e nessuna area dedicata all’interno del sito INPS.

Potete per cortesia spiegarmi come devo fare?

Ringraziando in anticipo per la risposta porgo cordiali saluti.

M. 

I contributi figurativi in base alla tipologia, sono accreditati d’ufficio o a domanda. Nel sito Inps è specificato quali sono i contributi che richiedono domanda da parte dell’interessato e quali invece sono accreditati automaticamente.

Contributi soggetti all’accredito con domanda dell’interessato

Sono accreditabili solo a domanda, i periodi di:

servizio militare;
malattia e infortunio;
assenza dal lavoro per donazione sangue;
congedo per maternità durante il rapporto di lavoro (ex astensione obbligatoria per gravidanza e puerperio);
maternità al di fuori del rapporto di lavoro corrispondente al congedo per maternità;
congedo parentale durante il rapporto di lavoro  (ex assenza facoltativa post partum);
riposi giornalieri (ex per messi per allattamento);
assenze dal lavoro per malattia del bambino;
congedo per gravi motivi familiari;
permesso retribuito ai sensi della Legge 104/92 (handicap grave);
congedo straordinario ai sensi della Legge 388/2000 (handicap grave);
periodi di aspettativa per lo svolgimento di funzioni pubbliche elettive o per l’assunzione di cariche sindacali.


Leggi anche: Bonus prima casa under 36: Isee, requisiti, scadenza e agevolazioni fiscali

Sito Inps: contributi figurativi

Contributi figurativi accreditati in automatico (d’ufficio)

Sono accreditati d’ufficio, senza specifica domanda, i contributi figurativi per i periodi durante i quali il lavoratore è stato:

in cassa integrazione guadagni straordinaria;
assunto con contratto di solidarietà;
impegnato in lavori socialmente utili, nei casi e con le modalità previste dalle specifiche disposizioni legislative e amministrative in materia.

oppure ha beneficiato:

di indennità di mobilità;
di indennità di disoccupazione;
di assistenza antitubercolare a carico dell’Inps.

Lei al momento non ha beneficiato ancora dei permessi legge 104 in quanto adesso ne ha fatto richiesta. La domanda dev’essere inoltrata tramite il patronato o CAF, può essere inoltrata tramite il pin dispositivo. 

Per la procedura le consiglio di contattare telefonicamente il numero Inps 803164 o tramite mail Inps risponde.