Contributi volontari per raggiungere la pensione: cosa comportano

-
23/10/2019

Versamento contributi volontari per pensione anticipata: attenzione ai tempi che occorrono, non sempre ci si riesce.

Contributi volontari per raggiungere la pensione: cosa comportano

L’Inps mette a disposizione l’istituto dei contributi volontari per cercare di raggiungere il requisito contributivo richiesto per l’accesso alla pensione ma anche per chi vuole aumentare l’importo del proprio futuro assegno pensionistico. Come funziona il versamento, cosa comporta e a chi conviene? Cerchiamo di fare chiarezza sulla cosa.

Contributi volontari per pensione

Una nostra lettrice ci scrive:

Buongiorno posso pagarmi i contributi volontari per il raggiungimento della pensione? A cosa vado incontro? Mi mancano solo 5 o 6 anni per i 41 e 10 mesi

I contributi volontari possono essere utilizzati dal lavoratore che ha cessato o interrotto l’attività lavorativa per perfezionare i requisiti di accesso alla pensione o per incrementarne l’importo.

L’autorizzazione al versamento dei contributi volontari viene concessa si lavoratori che hanno interrotto l’attività lavorativa ma anche a quelli che lavorano part time e non coprono per intero i contributi annuali.

Con i contributi volontari è possibile coprire il semestre antecedente la data di presentazione della domanda, solo se non sono già coperti da altra contribuzione.

Poi, i contributi volontari vanno versati trimestralmente per 4 trimestri l’anno.

Se deve versare, quindi, 6 anni di contributi che le mancano per raggiungere i 41 anni e 10 mesi di contributi, non può farlo in una volta sola ma impiegherà, all’incirca, 6 anni di tempo.

Io non conosco la sue età ma prima di richiedere l’autorizzazione al versamento dei contributi volontari ed iniziare il pagamento, le consiglio di farsi bene i conti e considerare quanti anni avrà fra 6 anni: se è molto vicina alla pensione di vecchiaia, quindi, la reale convenienza del versamento non sussiste poichè per il periodo che versa contributi volontari non solo non percepirà pensione ma sarà costretta anche a versare una bella cifra annua per i contributi.