Copertura buchi contributivi: per quali è possibile se si ha contribuzione pre 1996

-
31/01/2020

Se si hanno vuoti contributivi prima del 1996 come e quando possono essere riscattati? Vediamo cosa prevede la normativa.

Copertura buchi contributivi: per quali è possibile se si ha contribuzione pre 1996

Come abbiamo anticipato anche in articoli precedenti, il grosso limite della pace contributiva è che è applicabile solo per chi non ha contributi versati prima del 1 gennaio 1996. I contributi da riscatto, quindi, si collocano nel sistema contributivo. Quali possibilità di copertura di buchi contributivi ci sono, invece, per chi ha contributi versati anche prima di quella data? Facciamo chiarezza.

Buchi contributivi pre 1996

Un nostro lettore ci scrive:

Buongiorno
Vorrei capire bene come funziona esattamente la pace contributiva. Ho letto che è riservata solo alle persone che hanno versato dei contributi lavorativi Inps dal 1996 al 2019. Vorrei capire se c’è la possibilità di riscattare vuoti contributivi anche prima del 1996.
Vi ringrazio in anticipo

Per chi ha contributi versati prima del 1 gennaio 1996 e non rientra, quindi, nella pace contributiva resta sempre valida la possibilità di riscatto dei contributi tramite il riscatto tradizionale. Ovviamente il riscatto dei contributi tradizionale ha molti più paletti rispetto alla pace contributiva ma in ogni caso permette il riscatto di alcuni periodi.

I contributi da riscatto servono a coprire determinati periodi che non sono coperti da contribuzione obbligatoria o figurativa.

I periodi riscattabili con sono quelli riguardanti:

  • corso di laurea
  • periodi di lavoro all’estero
  • periodi non coperti da contribuzione
  • periodi di lavoro per cui è stata omessa la contribuzione andata in prescrizione