Coronavirus: pace fiscale, stop alle cartelle esattoriali e bollette senza Iva per il 2020, la proposta di Salvini

-
30/03/2020

Pace fiscale, stop delle cartelle esattoriali e sconto dell’Iva sulle bollette luce e gas per tutto il 2020, la proposta arriva dal Premier Matteo Salvini.

Coronavirus: pace fiscale, stop alle cartelle esattoriali e bollette senza Iva per il 2020, la proposta di Salvini

Il premier della Lega Matteo Salvini, ieri nella trasmissione di Barbara D’Urso “Live – Non è la d’Urso” ha parlato di molti temi importanti per gli italiani.  Ha parlato di aiuti alle famiglie, di scuola, di aiuti ai disabili e ha toccato un argomento molto richiesto dai nostri lettori: stop delle cartelle esattoriale e una nuova pace fiscale per tutto il 2020 e togliere l’Iva dalle bollette di luce e gas. Abbiamo estrapolato dal discorso di Salvini la parte che riguarda la pace fiscale, lo stop delle cartelle esattoriali e lo sconto dell’Iva sulle bollette luce e gas 

Salvini: il denaro deve circolare ci vuole “liquidità”

Salvini consiglia di: “stampare più moneta, se arriveranno de solidi alle famiglie e alle imprese, non è che  possiamo distribuire reddito di cittadinanza a tutti.

Non è possibile pensare a un’Italia che si fonda sull’assistenza e sulla compassione.

Bisogna aiutare le imprese a rimanere imprese, la Banca europea serve a questo, dare liquidità, quindi svolga il suo lavoro. Pensiamo alle partite Iva, agli agenti di commercio, ai barbieri ai parrucchieri, (eliminando le ironie sui social effettuate in questi giorni), dietro a queste attività ci sono centinai a e migliaia di famiglie”.

Pace fiscale, stop alle cartelle esattoriali e sconto dell’Iva per bollette luce e gas 

Il premier Salvini continua il suo discorso: “Noi come Lega proponiamo la pace fiscale per tutto il 2020 lo stop delle cartelle esattoriali per tutto il 2020, questo lo chiedono anche i sindaci.


Leggi anche: Pensioni e legge di bilancio 2021, riparte l’indennizzo ai commercianti

Una sorta di pace fiscale, dopo questo virus bisogna iniziare d’accapo e quindi bisogna azzerare tutti i debiti.

Dopo aver sconfitto il virus lasciamo liberi gli italiani di attivarsi, basta che nel 2020 lo stato non si faccia vivo con Equitalia con le cartelle esattoriali e un’altra proposta, visto che gli italiani sono costretti a stare a casa e quindi i consumi delle bollette luce e gas sono aumentate, proponiamo di togliere l’Iva dalle bollette.

Gli italiani consumano di più ed è giusto che paghino il costo, ma senza Iva. In questo momento di COVID-19 bisogna togliere le tasse dello stato sulle bollette”.

Sospensione bollette acqua, luce, gas e rifiuti: il beneficio è esteso a tutta Italia?

Bisogna comprendere tutti i debiti con il Fisco nessuno escluso

Facciamo una premessa, la pace fiscale e lo stop delle cartelle esattoriali per il 2020, interessa molti agli italiani che si trovano in grande difficoltà in questo momento. Si spera che questa misura venga fatto ma deve includere tutti, non ci possono essere discriminazioni. Dovranno essere incluse anche le rateizzazioni degli avvisi bonari, non è possibile che si continuano ad escludere i cittadini che cercano con molte difficoltà a mettersi in regola con il Fisco. Se ci sarà una pace fiscale deve essere per tutti nessuno escluso. 

Avvisi bonari dell’AdE: restano i 30 giorni di tempo e le rate non sono prorogate