Corso Mediatore interculturale: iscrizioni aperte, ecco come candidarsi

-
13/06/2020

Il corso Mediatore interculturale vuole formare operatori qualificati per attività di mediazione tra cittadini immigrati e società locale. In corso inizia il 22 giugno e si svolgerà in modalità FAD. Ecco cosa sapere.

Corso Mediatore interculturale: iscrizioni aperte, ecco come candidarsi

Il corso per Mediatore interculturale vuole formare operatori qualificati a svolgere attività di mediazione tra cittadini immigrati e società locale, attraverso tecniche e abilità di comunicazione e relazione. Con la delibera della Giunta regionale n. 912/2012, la Regione Puglia ha approvato le attività di mediazione integrandole nelle ASL, potenziandole nella funzionalità e sinergia con gli sportelli per l’integrazione socio sanitaria culturale per i migranti. Ecco cosa sapere su questo corso e come iscriversi.

Corso Mediatore interculturale: cosa è e dove opera

Come abbiamo detto in apertura dell’articolo, il corso per Mediatore interculturale è finalizzato all’acquisizione di attività di alto livello, comprensive di tecniche e abilità comunicative e relazionali. Il mediatore accoglierà l’immigrante aiutandolo ad ambientarsi nel contesto sociale, interpretandone i bisogni, attraverso i servizi pubblici presenti sul territorio.

Inoltre, alla conclusione del corso, il mediatore interculturale potrà lavorare presso le istituzioni pubbliche e private, come per esempio:

√ufficio stranieri;

√tribunali;

√anagrafe;

√uffici di relazione con il pubblico;

√centri per l’impiego;

√commissariati di polizia;

√cooperative socio sanitarie e assistenziali;

√scuole.

Infatti, proprio nelle scuole il mediatore interculturale svolge un ruolo importante assistendo il minore nell’inserimento, comprensione e conoscenza dell’ambiente scolastico, costruendo la sua storia personale, gestendo i conflitti culturali e aiutandolo nel programma di studio.


Leggi anche: Bonus 200 euro professionisti e partite Iva: via al click day

Requisiti e ulteriori informazioni

Approvato dalla Regione Puglia con Determinazione del Dirigente di settore n. 168 del 1 marzo 2019, il corso di formazione per Mediatori interculturali, arrivato alla 5ª edizione, è organizzato da Cefass, Centro formazione per l’assistenza socio sanitaria, con sede a Lecce.

Il corso, della durata di 600 ore di cui 240 di stage, è a numero limitato e si svolgerà in modalità FAD (formazione a distanza) dal 22 giugno 2020. Per partecipare i candidati devono essere in possesso del diploma di scuola secondaria di secondo grado, ovvero diploma di maturità.

Infine, al termine del corso i partecipanti conseguiranno l’Attestato di qualifica professionale di Mediatore interculturale di livello 4 EQF (Quadro europeo delle qualifiche) ed è valido nei concorsi pubblici, ai sensi dell’art. 14 della legge 845/78, a livello nazionale e comunitario.

Per ulteriori informazioni visitare il sito www.cefasslecce.it, sezione Corsi, la pagina Facebook Cefass Lecce o inviare una email al seguente indirizzo: [email protected]