CU 2019: quando presentare il modello e le istruzioni

-
28/02/2019

CU 2019 le scadenze da dover rispettare e le istruzioni sono pubblicate sull’agenzia dell’Entrate. Ecco tutte le novità

CU 2019: quando presentare il modello e le istruzioni

Certificazione unica 2019 – La data di scadenza per la trasmissione del CU 2019 all’Agenzia delle Entrate, da parte dei sostituti d’imposta, datori di lavoro, committenti e enti pensionistici è il 7 marzo.

Mentre la consegna del CU 2019 ai dipendenti e ai pensionati e agli autonomi è fissata per il 31 marzo 2019. La data del 31 ottobre 2019 è quella del termine in cui il modello CU 2019 va trasmesso all’Agenzia delle Entrate per coloro che sono esenti dalla presentazione della dichiarazione redditi e quindi da non dichiarare nella dichiarazione dei redditi precompilata 2019.

In questo articolo facciamo un po’ di chiarezza su tutto ciò che riguarda la Certificazione Unica 2019, da come funziona alle date di scadenza, alle istruzioni per la sua compilazione e all’invio telematico.

Che cos’è la certificazione unica 2019

La certificazione unica 2019 è un documento fiscale che serve ai sostituti d’imposta, committenti, datori di lavoro, enti pensionistici a certificare i seguenti redditi:

  • Redditi di lavoro dipendente e assimilati;
  • Redditi di lavoro autonomo provvigioni e redditi diversi;
  • Corrispettivi derivanti da contratti di locazione brevi;
  • Redditi percepiti nel corso del 2018 da lavori dipendenti e assimilati e lavori autonomi.

L’Agenzia dell’Entrate mette a disposizione due tipi di modelli per la CU 2019, questi sono:

  • CUD ordinaria 2019: questo modello viene redatto dai sostituti di imposta e trasmesso direttamente per via telematica all’Agenzia dell’Entrate entro il 7 marzo
  • CUD sintetica 2019: è un modello della certificazione unica che viene rilasciato ai lavoratori dipendenti, agli autonomi e ai pensionati entro il 31 marzo.

La CU 2019 include diversi dati fiscali:

  • Dati fiscali e previdenziali relativi alle certificazioni lavoro dipendente;
  • Quelli relativi alla certificazione lavoro autonomo provvigioni e redditi diversi;
  • Dati fiscali relativi alla certificazione dei redditi relativi alle locazioni brevi.

CU 2019: le istruzioni

L’Agenzia delle Entrate ha provveduto all’approvazione del modello certificazione unica 2019 per i redditi 2018 e nello stesso momento ha pubblicato le istruzioni per la sua compilazione.

Nel frontespizio va riportato informazione sul tipo di comunicazione, i dati del sostituto d’imposta e del rappresentante, la firma della comunicazione e l’impegno alla trasmissione telematica.

Nel quadro TC va, invece, riportato le informazioni riguardante la ricezione per via telematica dei dati relativi al modello 730-4 messa a disposizione dall’agenzia delle entrate.

Tutte le istruzioni e anche il modo di invio telematico del certificato unico 2019 sono riportate sul sito dell’Agenzia dell’Entrate.

La certificazione unica 2019 è uno dei documenti più importanti, in quanto contiene i dati fiscali e previdenziali relativi ai lavoratori dipendenti e assimilati, lavoro autonomo compresi di provvigioni e i redditi diversi; nonché i dati fiscali relativi alla certificazione delle locazioni brevi.

Quindi questo è un passaggio fondamentale che consente all’Agenzia delle Entrate di predisporre il modello dichiarazione dei redditi precompilato 2019 ed è anche molto importante per i contribuenti che possono effettuare la dichiarazione dei redditi 2019 tramite modello 730/2019 o in modelli redditi 2019.

Certificazione unica 2019: le novità

Nel modello CU 2019 ci sono delle novità, come ad esempio:

  • Uno spazio riservato all’APE INPS, cioè dove indicare il credito riconosciuto dall’INPS a fronte del pagamento degli interessi e del premio sul rischio di premorienza maturati su un anticipo finanziario a garanzia pensionistica;
  • Una nuova sezione dove indicare le diverse tipologie reddituali per le quali è previsto un inquadramento fiscale diverso rispetto a quello previdenziale.

CU 2019: il modello dell’Agenzia delle Entrate

I modelli della certificazione unica sono messi a disposizione sul sito dall’Agenzia dell’Entrate. Li potete scaricare cliccando qui per la Certificazione unica 2019 modello ordinario, o la Certificazione Unica 2019 modello sintetico. Qui potete scaricare le istruzioni per la compilazione.

CU 2019: riassunto delle scadenze

Il sostituto d’imposta deve inviare all’Agenzia delle Entrate tramite invio telematico la Certificazione Unica 2019 per il 7 marzo 2019. Mentre la scadenza è del 31 ottobre per le Certificazioni Uniche contenenti esclusivamente redditi esenti o non dichiarabili con la dichiarazione dei redditi precompilata. La data 31 marzo 2019 invece, è la scadenza che i datori di lavoro devono rispettare per consegnare la Certificazione Unica 2019 ai propri lavoratori

CU 2019: chi ha l’obbligo di trasmissione e le scadenze