Curriculum vitae: funzionale, cronologico o europeo, quale scegliere?

-
22/10/2019

Il Curriculum vitae è un documento importantissimo da utilizzare nella ricerca di un lavoro che da subito un’idea di quello che siamo e di quali sono le nostre capacità.

Curriculum vitae: funzionale, cronologico o europeo, quale scegliere?

Il Curriculum vitae è un documento importantissimo da utilizzare nella ricerca di un lavoro che da subito un’idea di quello che siamo e di quali sono le nostre capacità in funzione delle esperienze pregresse e degli studi effettuati, ma anche degli hobby e delle passioni accumulate nella vita. Cerchiamo di capire qual è il curriculum adatta per ogni occasione.

Curriculum Vitae quale scegliere

Per una ricerca del lavoro, bisogna affrontare alcuni passaggi obbligatori:

  • capire il lavoro che si vuole fare;
  • trovare il settore lavorativo di interesse;
  • preparare il CV e la lettera di presentazione;
  • contattare l’azienda per chiedere un colloquio informativo.

Curriculum vitae: cronologico, europeo, funzionale

Nonostante l’avanzare della tecnologia e la possibilità di inviare una semplice email per richiedere un colloquio di lavoro, il curriculum vitae resta il biglietto di ingresso nel mondo del lavoro. Infatti, ancora oggi molti selezionatori lo richiedono.

Per approfondire puoi leggere: Come scrivere un curriculum vitae di successo

Abbiamo tre tipologie di curriculum:

  • cronologico: le esperienze lavorative e formative sono inserite dalla più recente fino alla più “vecchia”. Questo è il formato più usato;
  • formato europeo: le informazioni sono sempre date in ordine cronologico, ma con una struttura preimpostata e schematica;
  • funzionale (o per competenza): vengono evidenziate le competenze e capacità che il candidato ha acquisito con il tempo, mentre le esperienze lavorative e formative rimangono in secondo piano.

Questo è il curriculum ottimale per chi ha poche esperienze lavorative o ha avuto dei periodi di inattività, ma soprattutto per chi ha deciso di cambiare tipologia di lavoro.

Inoltre, il curriculum funzionale, mettendo subito in luce le competenze del candidato, rende la ricerca del selezionatore molto più semplice.

Ricordiamoci infine, di allegare una concisa e chiara lettera di presentazione nella quale indicheremo il valore che porteremo all’azienda e ciò che l’azienda darà a noi.

Per concludere

Quale tipo di curriculum utilizzare? Dipende dalla situazione, dalla professione richiesta e dall’azienda a cui ci rivolgiamo. Non dimentichiamoci che lo scopo del CV è quello di aprirci le porte per il colloquio rendendo, in questo modo, la ricerca di lavoro concreta.