Decreto anticipo TFS: con la crisi di Governo è a rischio?

-
14/08/2019

Decreto anticipo TFS in atto l’ultimo step che permetterà di poter fare domanda, la crisi di Governo mette a rischio la procedura?

Decreto anticipo TFS: con la crisi di Governo è a rischio?

Il decreto è stato firmato, adesso l’ultima fase con la pubblicazione in G.U. sembra avere dei rallentamenti dovuti anche alla crisi del nuovo Governo. L’anticipo TFS ha subito vari rallentamenti, ad oggi doveva essere già operato e doveva entrare nello stesso momento della pensione anticipata Quota 100. Purtroppo, qualcosa non è andato a buon fine e ha rallentato la procedura, fino ad arrivare ad oggi. Mancano ancora gli accordi fra il Ministro del Lavoro e l’ABI. Un lettore ci ha posto la seguente domanda: Buongiorno, il decreto per l’anticipo del TFS per pensionamento con quota 100 doveva superare l’ultimo step del Consiglio di stato per poi essere pubblicato su Gazzetta ufficiale. Ci sono rischi che la crisi di governo possa sospendere tutto? Tenga presente che mi è già stato accreditato il primo statino paga da pensionato. Resto in attesa grazie. 

Pensionamento con Legge Fornero e anticipo TFS di 45.000 euro

La crisi di Governo farà abolire l’anticipo TFS?

La crisi del Governo non dovrebbe portare cambiamento sull’iter già in atto dell’anticipo TFS, ma al momento c’è molta confusione e le norme in atto sembrano tutte in stand-by. Sicuramente non ci saranno modifiche strutturali in quanto il decreto è stato firmato, il dubbio resta sulla tempistica che permetterà ai pensionati di accedere all’anticipo.

Ricordiamo, che possono fare domanda dell’anticipo anche i lavoratori che sono già in pensione ma non hanno percepito nessuna rata del TFS.

Abbiamo redatto una guida completa sull’ Anticipo TFS: beneficiari, finanziamento, calcolo, interessi e aliquota Irpef