Detrazione per ristrutturazioni edilizie: basta l’atto di notorietà, le novità

-
24/07/2019

Detrazioni per ristrutturazioni edilizie, l’Agenzia con la circolare n. 13/E/2019 fornisce chiarimenti sugli interventi e miglioramento servizi igienici.

Detrazione per ristrutturazioni edilizie: basta l’atto di notorietà, le novità

Detrazioni per ristrutturazioni edilizie, l’Agenzia delle Entrate con la circolare n. 13/E/2019 fornisce chiarimenti sugli interventi di realizzazione e di miglioramento dei servizi igienici rientrano, in linea di principio rientrano tra gli interventi di manutenzione straordinaria ammessi alla detrazione ai sensi dell’art. 16-bis, c. 1, lett. b) Tuir.

La qualificazione dell’intervento dal punto di vista edilizio e urbanistico presuppone, tuttavia, valutazioni di natura tecnica che esulano dalle competenze dell’Agenzia delle Entrate in quanto spetta, in ultima analisi, al Comune o ad altro ente territoriale competente in materia edilizia ed urbanistica.

Detrazione per ristrutturazione: basta l’atto di notorietà

Pertanto, sul presupposto, non verificabile in sede di interpello, che siano stati effettuati interventi di manutenzione straordinaria e che, in base ai vigenti regolamenti edilizi, per l’effettuazione degli stessi non sia necessario effettuare alcuna comunicazione l’Istante potrà fruire della detrazione, sempreché siano stati posti in essere tutti gli adempimenti richiesti dal decreto 41/1998. L’istante dovrà, inoltre, con una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, indicare la data di inizio dei lavori e attestare la circostanza che gli interventi edilizi posti in essere rientrano tra quelli agevolabili, pure se i medesimi non necessitano di alcun titolo abilitativo, ai sensi della normativa edilizia vigente (interpello
19.07.2019, n. 287).

Bonus ristrutturazioni casa 2019: ultime novità dall’Agenzia

Detrazioni per ristrutturazioni edilizie

Nel caso in cui il contribuente abbia realizzato un intervento di ristrutturazione edilizia mediante demolizione e successiva ricostruzione, che abbia prodotto un edificio con volumetria inferiore rispetto all’immobile preesistente, potrà beneficiare delle agevolazioni fiscali in argomento, sempreché siano pienamente rispettati tutti i requisiti imposti dalle relative normative in materia (interpello n. 265 del18.07.2019).