Detrazione spese osteopata nel 730: ecco in quali casi è possibile

-
22/11/2019

Detrazione del 19% delle spese sanitarie osteopata, è possibile detrarle e quale documentazione è necessaria? Analizziamo la normativa.

Detrazione spese osteopata nel 730: ecco in quali casi è possibile

La professione di osteopata con l’approvazione del Ddl 1324/2017 è stata considerata una professione sanitaria. Una lettrice ci pone la seguente domanda: Buona sera, mi chiamo N. e desideravo sapere, se possibile, se le prestazioni dell’osteopata possono essere detratte dal 730. La neurochirurga ha scritto sulla sua relazione il tipo di trattamento che avrebbe dovuto farmi lo specialista senza specificare la figura professionale. Verbalmente mi ha parlato di osteopata. Devo farmelo specificare sulla relazione per poter detrarre dal 730 le prestazioni dell’osteopata? Ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti

Detrazione spese osteopata: i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

A chiarire se le spese sono deducibili nel 730 bisogna fare fede alla circolare dell’agenzia delle entrate, nello specifico la n. 7/E/2018, nella quale viene specificato che la detrazione per spese sanitarie, nel caso di prestazioni resi dagli osteopati non spetta, e quindi il costo sostenuto non è possibile portarlo in detrazione nel 730, in quanto l’osteopata non è annoverabile fra le professioni sanitarie riconosciute.

Nella circolare viene evidenziato che:” le prestazioni rese dagli osteopati, in quanto l’osteopata non è annoverabile fra le professioni sanitarie riconosciute. Le prestazioni di osteopatia, riconducibili alle competenze sanitarie previste 36 per le professioni sanitarie riconosciute, sono detraibili se rese da iscritti a dette professioni sanitarie (Circolare 21.05.2014 n. 11, risposta 2.1)”.


Leggi anche: INAIL, i minimali e i massimali retributivi del 2021 restano invariati

Detrazione infissi, si possono detrarre nuovi costi, i chiarimenti dell’Agenzia