Dichiarazione Isee corrente per accedere al reddito di emergenza, bisogna fare in fretta

-
06/05/2020

Al via la corsa per la dichiarazione ISEE corrente e ordinaria, che permette l’accesso al reddito di cittadinanza e al reddito di emergenza, ecco i requisiti

Dichiarazione Isee corrente per accedere al reddito di emergenza, bisogna fare in fretta

La dichiarazione Isee è diventato il nuovo passaporto per accedere alle varie agevolazioni, che negli ultimi giorni si susseguono uno dopo l’altra. Oltre 4 milioni di dichiarazione Isee sono state trasmesse dai Caf all’Inps, questi dati riguardano il periodo che va da gennaio ad aprile. 

Dichiarazione Isee: le nuove agevolazioni

L’Isee apre le porte a diverse prestazioni sociali, tra cui il reddito di cittadinanza che nel nuovo decreto cambia i requisiti alzando l’asticella del valore Isee e dando la possibilità a più persone di poter fare richiesta e l’ingresso del reddito di emergenza. Scopriamo in breve cosa prevedono le due misure.

Reddito di cittadinanza con i nuovi requisiti Isee

Nella bozza del decreto sono stati inseriti nuovi requisiti per il reddito di cittadinanza che apre le porte a nuovi beneficiari:

1) la soglia del valore dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) è incrementata da 9.360 euro a 10.000 euro;

2) la soglia del valore del patrimonio immobiliare  è incrementata da 30.000 euro a euro 50.000;

3) la soglia del valore del patrimonio mobiliare è incrementata da 6.000 euro a 8.000 euro oltre agli incrementi ivi previsti;

Ai fini del reddito di cittadinanza, la modifica è rilevante solo  in relazione all’attribuzione dei ratei mensili spettanti sino al 31 dicembre 2020. Per i nuclei familiari in possesso dei requisiti previgenti, il beneficio continua ad essere riconosciuto. 

Reddito di emergenza fino a 800 euro, ecco per chi

Il reddito di emergenza inserito nel nuovo decreto di cui si attende l’ufficialità, prevede che possono fare richiesta i nuclei familiari che hanno una dichiarazione Isee con i seguenti valori:

– un valore del patrimonio mobiliare familiare con riferimento all’anno 2019 inferiore a una soglia di euro 10.000, accresciuta di euro 5.000 per ogni componente successivo al primo e fino ad un massimo di euro 20.000;

–  un valore dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) inferiore ad euro 15.000.

Il Reddito di emergenza come riporta la bozza del decreto è determinato per un valore pari a  400 euro mensili, moltiplicati per il corrispondente parametro della scala di equivalenza, fino ad un massimo comunque non superiore a 800 euro mensili.

Abbiamo racchiuso in quest’articolo tutte le informazioni del: Reddito di emergenza: requisiti e domanda, a chi spetta?

Isee corrente: bisogna fare in fretta

Buongiorno, ho letto il vostro articolo sul reddito di emergenza e penso di rientrarci solo che non ho aggiornato l’Isee, c’è la faccio con i tempi? Grazie

Lei hai il tempo per chiedere l’aggiornamento dell’Isee in quanto al momento il reddito di emergenza non è ancora definitivo, le consiglio comunque di attivarsi il prima possibile in quanto c’è una vera e propria corsa all’Isee. 

Bisogna precisare che è possibile richiedere l’Isee corrente quando  il nucleo familiare ha già una dichiarazione in corso di validità e si trovi in una delle seguenti situazioni:  

– riduzione dell’orario di lavoro con contratto a tempo indeterminato;

– nel caso di licenziamento con contratto di lavoro dipendente a tempo indeterminato;

– sospensione dell’attività lavorativa con contratto a tempo indeterminato;

– perdita di occupazione con contratto a tempo determinato o impiego flessibile. In questo caso il lavoratore deve poter dimostrare di essere stato occupato nei dodici mesi precedenti almeno 120 giorni;

– terminata l’attività di lavoro autonomo, svolta in via continuativa per un minimo di dodici mesi.

Oltre a queste condizioni è possibile aggiornare la DSU  corrente quando la variazione della situazione reddituale del nucleo familiare ha subito uno scostamento pari al 25 per cento rispetto alla prima dichiarazione presentata.