Disoccupazione in salita, urgente un intervento del Governo

-
31/07/2018

Disoccupazione in salita, urgente un intervento del Governo

Istat: disoccupazione in salita. Il mercato del lavoro si sviluppa sempre più in direzione della precarietà. Urgente un intervento del Governo per il rilancio dell’occupazione stabile e di qualità.

“Il tasso di disoccupazione torna a salire” dichiara l’Istat: il tasso di disoccupazione di attesta al 10,9% a giugno. Anche la disoccupazione giovanile sale, attestandosi al 32,5%.

Dati che richiamano l’attenzione generale sulla situazione economica del Paese, che ancora versa in condizioni allarmanti.

Manca, infatti, quella spinta alla crescita che invochiamo da tempo, che trova le sue basi in una occupazione stabile e di qualità.

Continua a crescere, invece, solo precariato e occupazione a termine: a giugno aumentano di +16 mila unità, mentre i lavoratori permanenti diminuiscono di 56 mila unità.

Alternanza scuola lavoro disabili

Tutto ciò non fa altro che tenere a freno la crescita, limitando gli investimenti e gli acquisti delle famiglie e compromettendo in maniera significativa le loro aspettative sul futuro.

“Questa preoccupante e diffusa tendenza alla precarizzazione, rende sempre più urgente la necessità di un piano di rilancio che abbia come priorità assoluta la ripresa di un’occupazione stabile e di qualità, attraverso un piano di investimenti per la ricerca, lo sviluppo e la modernizzazione, nonché attraverso un taglio delle tasse sul lavoro.” – afferma Emilio Viafora, Presidente della Federconsumatori. 

Il Governo è chiamato ad affrontare al più presto questa delicata priorità, in tal senso siamo convinti che la soluzione dei voucher sia improponibile e prospetti il ritorno ad un sistema penalizzante per i lavoratori, la legalità e la tracciabilità.


Leggi anche: Pensioni, la ricerca Schroders: ecco perché gli italiani sono i più preoccupati d’Europa