Diventare “furrfluencer”, il lavoro del futuro?

-
01/11/2019

Snaptrip, agenzia che si occupa di strutture ricreative, ricerca due cani e i rispettivi padroni per testare e recensire, per un anno, 10 strutture dog friedly inglesi

Diventare “furrfluencer”, il lavoro del futuro?

Trovare lavoro non è sempre facile. Spesso siamo costretti a scegliere un lavoro che non ci piace o che ci “costringe” fuori casa per molte ore. Se poi abbiamo un cane da gestire diventa tutto più complicato. Forse con un po’ di creatività possiamo seguire l’esempio dell’agenzia inglese SnapTrip che, fino a qualche giorno fa, selezionava dei “furrfluencer” per recensire strutture dog friendly nei luoghi più suggestivi del Regno Unito come il Galles, la Cornovaglia o il Lake District. 

Furrfluencer. Un nuovo lavoro per i cani e i loro padroni

Gli ”influencer pelosi” e i loro proprietari dovevano visitare e testare, in un anno, dieci strutture ricettive dog friendly e scrivere una recensione di 500 parole che riportasse l’esperienza vissuta. 

Purtroppo le selezioni non sono più aperte, ma vediamo lo stesso i requisiti che dovevano avere i dog influencer e i loro padroni:

  • potevano partecipare solo un cane giovane, con un’età tra i 6 mesi ed i 3 anni e un cane adulto con età tra 14 e i 10 anni; inoltre dovevano essere abituati a viaggiare, in buone condizioni di salute e fotogenici;
  • non erano previste spese di pernottamento, anzi le recensioni migliori venivano pagate 350 euro;
  • la recensione dovevano essere corredata di foto per dimostrare e documentare la qualità dei servizi offerti dalla struttura e aiutare, quindi, i clienti di Snaptrip a scegliere quella più adeguata a loro e ai loro amici pelosi.


Leggi anche: Fondo imprese in difficoltà: domande in riapertura

In Italia questa tipologia di lavoro, che potrebbe essere vista come un’idea bizzarra o un’inutile perdita di tempo, può essere, invece, molto utile. Infatti, ormai anche qui si sono diffuse strutture dove i nostri amici pelosi vengono accolti, ma non sempre sono realmente strutture dog friendly.

Sapere che può esserci un sito dove verranno recensite strutture che accolgono completamente i nostri cani, recensite “da loro” e per loro, ci fa risparmiare tempo e, soprattutto, denaro.

Alimentazione del cane: vediamo quale può essere una dieta sana ed equilibrata