Divorzio e mantenimento ex coniuge: quanto l’assegno impedisce la pensione sociale

-
24/09/2019

Quando l’assegno di mantenimento impedisce l’accesso all’assegno sociale, la cui erogazione segnerebbe la fine del mantenimento, si presenta un impasse.

Divorzio e mantenimento ex coniuge: quanto l’assegno impedisce la pensione sociale

Affrontiamo nuovamente il delicato tema della separazione e divorzio e nel caso specifico dell’assegno di mantenimento da corrispondere fino all’erogazione dell’assegno sociale per il coniuge beneficiario. Cosa fare se l’assegno sociale è negato per reddito? Vediamo il caso del nostro lettore che ci scrive:

Buonasera vorrei informazioni in merito alla mia posizione,in quanto divorziato da anni 7,alla ex moglie di anni 67 erogo euro 600.00 mensili a titolo di mantenimento,la sentenza del giudice ha stabilito tale somma fino al raggiungimento  della concessione di pensione sociale,ma dalla sede Inps  d Viterbo  non ha diritto in quanto il sottoscritto deve continuare a dare il mantenimento,si precisa che la ex non ha nessun reddito da lavoro o altro.Il sottoscritto ha contratto altro matrimonio in comune ed a una bambina di anni 9..Restando  in attesa di un chiarimento,ringrazio anticipatamente.

Assegno sociale e di mantenimento

L’assegno sociale spetta, al compimento dei 67 anni, ai cittadini che versano in situazioni economiche disagiate ed in particolare viene erogato in forma intera soltanto a coloro che non hanno redditi personali, ed in forma ridotta per redditi inferiori a 5824,91 euro annui (per i coniugati il reddito personale sommato a quello del coniuge non deve superare 11649 euro annui).

Nel caso di sua moglie, percependo 7200 euro annui a titolo di assegni di mantenimento da lei erogati, l’assegno sociale non spetta poichè non rientra nella fascia di reddito stabilita dalla legge.

Il problema è che se non le viene assegnato l’assegno sociale lei non può smettere di erogare il mantenimento e di contro, finchè percepisce il mantenimento non le spetta l’assegno sociale.


Leggi anche: Fondo imprese in difficoltà: domande in riapertura

Per uscire dall’impasse, a questo punto, è necessario che la sentenza del tribunale rilasciata in sede di divorzio sia più chiara al riguardo poichè la stessa non permette all’ex coniuge di percepire l’assegno sociale che porrebbe fine all’erogazione del mantenimento mensile.

Il mio consiglio è quello di rivolgersi ad un legale specializzato nel diritto di famiglia per capire come procedere nel caso specifico poichè laddove la normativa INPS si scontra con una sentenza emessa da un giudice i consigli da dare sono ben pochi.