Domanda di pensione: dopo quanto arriva la conferma?

-
01/04/2020

Domanda di pensione: dopo quanto tempo viene accolta dall’INPS e quanto è meglio presentare prima la domanda rispetto alla decorrenza?

Domanda di pensione: dopo quanto arriva la conferma?

Se si presenta domanda di pensione quanto tempo ci mette l’INPS ad accettarla? Quali sono i tempi di attesa? E quanto prima è necessario presentare domanda di pensione per vedersela accettare ed avere il pagamento del primo assegno alla decorrenza del trattamento pensionistico? Vediamo i tempi dell’INPS.

Domanda di pensione

Una nostra lettrice ci scrive

Ho fatto la richiesta di pensione dal 1 aprile 2020 tramite il patronato il 3 febbraio 2020 con  42 anni e 2 mesi di lavoro..ma ad oggi non ho avuto conferme dall inps e la domanda  risulta ” giacente ” se non mi arriva nulla posso comunque interrompere il rapporto di lavoro il 31 marzo???? All inps non risponde nessuno e il patronato mi dice di attendere ma vorrei conferme… Ringrazio anticipatamente. Saluti

A mio avviso ha presentato domanda di pensione troppo tardi. Negli ultimi anni, infatti, l’INPS impiega diversi mesi a processare una domanda di pensione. Solo per le domande di quota 100, che hanno avuto una corsia preferenziale, il tempo stimato era di circa 60 giorni.

Per una domanda di pensione del settore privato il tempo impiegato dall’INPS per fornire la risposta di accettazione va dai 3 ai 4 mesi , per il settore pubblico i tempi viaggiano suo 6 o 8 mesi di attesa. 
Tutto nella norma, quindi, per la sua domanda di pensione presentata “soltanto” 2 mesi fa. Dovrà attendere ancora qualche altro mese per avere la risposta dall’INPS, fermo restando che la decorrenza della pensione parte dal 1 aprile e che con il pagamento del primo assegno pensionistico le saranno corrisposti anche gli arretrati.


Leggi anche: Whatsapp dal 2021 smetterà di funzionare su questi cellulari

Per quel che riguarda la sospensione del lavoro al 31 marzo; se non ci sono errori nei conteggi effettuati dal patronato e se i contributi necessari sono in suo possesso non dovrebbero esserci problemi e anche se in ritardo rispetto alle sue aspettative, la domanda di pensione sarà accolta sicuramente. Deve soltanto pazientare ancora qualche settimana.

Per chi deve presentare domanda di pensione: da ricordare che i tempi si sono allungati e conviene presentare domanda di pensione intorno a 6 mesi prima rispetto alla decorrenza della stessa per non incorrere nel disagio di dover smettere di lavorare senza ricevere ancora l’assegno di pensione.