Elezioni politiche il 4 marzo: il programma del Movimento 5 Stelle

-
08/02/2018

Elezioni politiche il 4 marzo 2018, chi votare? Cerchiamo di capire chi votiamo e cosa votiamo, iniziamo con il programma del movimento 5 stelle.

Elezioni politiche il 4 marzo: il programma del Movimento 5 Stelle

Elezione politiche il 4 marzo: molta la confuzione generata per queste elezioni, per sapere di più su chi votare e cosa votare, faremo degli articoli mirati sui programma dei vari partiti. Oggi vi proponiamo quello del Movimento 5 Stelle.

Il programma del Movimento 5 Stelle, è stato pubblicato sul sito ufficiale del partito, scritto con la collaborazione degli iscritti e dei militanti sul sistema di partecipazione online interno chiamato “Rousseau”.

Il programma si divide in venti documenti in pdf, ognuno incentrato su un tema diverso. La lettura del programma risulta non di facile lettura.

Il capo politico del Movimento 5 Stelle è il deputato Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera nell’ultima legislatura.

La loro premessa

“È la prima volta che una forza politica si presenta alle elezioni nazionali con soluzioni che sta scegliendo insieme ai cittadini. Il MoVimento 5 Stelle può farlo, per due motivi: primo, perché risponde alle esigenze delle persone comuni e non dei grandi gruppi che finanziano le campagne elettorali; e secondo, perché ragiona sul futuro a dieci, venti, trent’anni e non sul limitato orizzonte di una campagna elettorale, come fa la vecchia politica. Questa è la nostra ricchezza. Ma non finisce qui. Saremo nelle città di tutta Italia per presentare il programma e per ascoltare nuove proposte. Così il programma sarà ancora più tuo”.

Energia

In un Paese dove le politiche energetiche vengono decise dai grandi gruppi industriali e dove si continua a puntare sui gasdotti in un contesto di calo dei consumi invece che investire su rinnovabili, efficienza e tecnologie per la riduzione dei consumi, il MoVimento 5 Stelle propone la rivoluzione necessaria: trasformare l’Italia in un Paese che utilizzi energia rinnovabile al 100%. Si parte dal risparmio e dall’efficienza energetica per arrivare a dare l’addio al carbone, petrolio e gas entro il 2050, coinvolgendo industria, agricoltura, trasporti e scelte individuali. Leggete e approfondite la rivoluzione energetica firmata MoVimento 5 Stelle.

Per scaricare il programma energia, digita qui: M5S_programma_ENERGIA

Esteri

Abbiamo gettato le basi per una politica estera che segue direttive e coordinate precise: la ricerca del multilateralismo, della cooperazione e del dialogo tra le popolazioni, il rispetto dell’autodeterminazione, della sovranità e della non ingerenza negli affari interni dei singoli Paesi. Si tratta di concetti oggi rivoluzionari, se si pensa agli ultimi anni di crisi economica e politica. Si tratta, più semplicemente, di applicare in modo ortodosso e rigoroso la Carta delle Nazioni Unite.
Per scaricare il programma esteri digita qui: M5S_programma_Esteri


Leggi anche: Elezioni politiche 2018, Di Maio sorprende tutti presentando la lista del suo governo

Lavoro

In questa prima legislatura abbiamo gettato le basi per una politica sul lavoro che guarda oltre il proprio naso e si preoccupa di programmare a lungo termine, leggendo e orientando un futuro carico di innovazioni che stanno accelerando la trasformazione del modo di lavorare. Vogliamo anche garantire i diritti e le tutele “attive” che gli scenari del ventunesimo secolo esigono, ristabilendo quella dignità del lavoratore, e del pensionato, che i governi degli ultimi 20 anni hanno via via distrutto.
Per scaricare il programma lavoro digita qui: Programma Lavoro M5S

Trasporti

Abbiamo lavorato senza sosta per mettere al centro il Trasporto pubblico locale, salvaguardare la mobilità sostenibile e la sicurezza di motociclisti e ciclisti ottenendo anche lo sblocco di fondi dedicati. Ma non basta. Con il nostro programma vogliamo rendere i trasporti moderni, capillari e non inquinanti.
Per scaricare il programma trasporti digita qui: Programma_Trasporti_M5S

Agricoltura

I numeri dell’agricoltura dimostrano che, per produrre economia, non si può prescindere dal capitale umano. Ogni giorno milioni di persone ed imprese sono impegnate in Europa ad assicurare elevati standard di sicurezza alimentare, metodi di produzione sostenibili ed inclusivi. Una ricchezza, quella dell’agricoltura, che si basa, prima ancora che sul risultato, sulla valorizzazione della persona e delle sue personali capacità, da migliorare e sviluppare in contesti di solidarietà e condivisione sempre a contatto con la terra. Perché è la terra il fattore comune intorno al quale nascono progettualità, imprenditorialità ed esperienza ed è sempre la terra ad insegnare il senso ed il valore della coesione sociale. Per questo, un’agricoltura che intende proporsi come modello per uno sviluppo inclusivo e promotore dell’uguaglianza, deve necessariamente rispettare il lavoro di chi opera direttamente sul campo, di chi esercita attivamente il mestiere dell’agricoltore. Occorre, a tal fine, incentivare e sostenere anche i giovani nel percorso di valorizzazione dell’agricoltura in un’ottica di ricambio generazionale propositivo e innovativo capace di generare talenti e attrarre risorse.
Per scaricare il programma agricoltura digita qui: M5S_programma_Agricoltura


Potrebbe interessarti: Vittoria del Movimento 5 Stelle, il cambiamento batte tutti

Difesa

Parlare di Difesa significa innanzitutto parlare dei diritti dei nostri militari. Significa peraltro sicurezza e stabilità, un tema importantissimo per l’Italia specie in questi anni, durante i quali la minaccia terroristica è salita vertiginosamente. Ma occorre cambiare rotta rispetto a quanto fatto fino ad ora, partendo da uno stop al programma F35 che passa per una più ampia riduzione delle spese per gli armamenti militari in favore, invece, di una maggiore attenzione del personale in uniforme. L’obiettivo è tutelare, finalmente, i nostri territori.
Per scaricare il programma difesa digita qui: M5S_Programma_Difesa_2017

Turismo

I governi fino ad oggi hanno fallito: non sono stati capaci di valorizzare il nostro meraviglioso Paese come merita. L’Italia detiene il maggior numero di maggiori beni culturali, paesaggistici, ambientali al mondo. Siamo ricchi di eccellenze che riguardano la moda, il cibo, il design. L’Italia potrebbe vivere solo di Turismo, ma questo non accade. Il MoVimento 5 Stelle vuole riposizionare il settore turistico al centro delle priorità governative. Per farlo abbiamo ragionato su azioni chiare che non possono essere rimandate: la necessità di una governance centrale, una fiscalità giusta e condivisa, scelte sostenibili e rivolte al processo di digitalizzazione del settore turistico. Quando pensiamo al Turismo dobbiamo pensare a investimenti, ricerca e sviluppo per fare dell’Italia un esempio nel mondo.
Per scaricare il programma Turismo digita qui: M5S_programma_Turismo

Scuola

La scuola pubblica statale deve tornare al centro delle politiche del governo, affinché sia davvero gratuita, democratica, aperta, inclusivae innovativa, una scuola che offra le stesse opportunità a tutti gli alunni e che sappia valorizzare le capacità dei singoli. Il punto di partenza è alzare la spesa pubblica per l’istruzione passando dal 7,9% di oggi al 10,2% della media europea. Con queste risorse vogliamo arrivare ad avere edifici più sicuri e spazi adeguati, insegnanti motivati e valorizzati, un’offerta formativa più ampia per gli studenti, più ricerca e più innovazione didattica. In questo modo combattiamo la dispersione scolastica e realizziamo una vera inclusione.

Per scaricare il programma Scuola digita qui: M5S_Programma_Scuola

Sicurezza

La Sicurezza è un bene e una necessità per tutti i cittadini. Le persone devono essere libere di vivere la loro routine quotidiana senza che nessuno minacci la loro incolumità. Inoltre, anche le proprietà delle persone devono essere protette da ingiusti danneggiamenti. Esiste poi una dimensione collettiva della sicurezza, che si realizza nella tutela dell’ordine pubblico. Non basta, infatti, la somma di tanti cittadini singolarmente protetti, se non vengono garantiti alcuni interessi collettivi come la legalità e l’ordine sociale. Il programma Sicurezza del Movimento Cinque Stelle vuole essere un percorso di comprensione e condivisione di tematiche molto delicate, in un mondo in cui le minacce sono in continua evoluzione, e non sempre visibili, come la minaccia cyber.

Per scaricare il programma Sicurezza digita qui: M5S_Programma_Sicurezza

Salute

Una lunga catena di scelte politiche sbagliate, che parte dai governi nazionali fino ai governi delle regioni, ha trasformato i cittadini in bancomat delle regioni. Le regioni devono continuamente affrontare un aumento della spesa farmaceutica che è dovuto sicuramente a incapacità gestionale, ma anche all’incapacità della politica e istituzionale di fronte alle grandi multinazionali del farmaco, grandi portatori di interesse. Il MoVimento 5 Stelle vuole cambiare rotta, perché un paese senza salute non è un paese ricco. Per farlo abbiamo sviluppato azioni e proposte chiare: la salute e l’ambiente devono andare di pari passo, è doveroso rendere efficienti le liste di attesa, è necessario ridurre il costo dei farmaci, sviluppare programmi di educazione alimentare, risolvere il problema della carenza dei medici e dire basta allo Stato biscazziere.

Per scaricare il programma Salute digita qui: M5S_Programma_Salute

Banche

In questa prima legislatura abbiamo tracciato le linee guida di una politica del credito che dia fiducia ai risparmiatori e riporti il settore finanziario alla sua mission di stampo fondamentalmente pubblico: rilanciare l’economia reale, aiutare le imprese che rischiano con coraggio sul mercato, sostenere il sistema Paese e il suo bisogno di innovazione, un’innovazione che a sua volta genera produttività. Questa rivoluzione, in cui vengono tagliate le unghie alla speculazione selvaggia e si separano banche d’affari da banche commerciali, ha anche bisogno di una vigilanza veramente indipendente e autorevole nonché di una piattaforma per i pagamenti pubblica, sicura e condivisa

Per scaricare il programma Banche digita qui: M5S_programma_Banche

Ambiente

In questi anni abbiamo lavorato duro all’insegna dei principi del Movimento: i rifiuti che sono da considerare risorsa, progetti di legge per bonificare i territori, recuperare i materiali post consumo, ridurre gli imballaggi, un’economia del territorio che ne rispetti la specificità, una riorganizzazione delle agenzie di protezione ambientale. Abbiamo lottato a denti stretti per l’acqua pubblica e siamo riusciti a portare a casa la prima legge sugli ecoreati, che mette in pratica il principio di “chi inquina paga”. Siamo solo all’inizio della rivoluzione verde.

Per scaricare il programma Banche digita qui: M5S_programma_Ambiente

Fisco

La pressione fiscale oggi in Italia è eccessiva. Occorrono norme che rendano più snello, equo e sostenibile il fisco in Italia. E’ necessario procedere con un alleggerimento nei confronti delle imprese e con una migliore redistribuzione dei carichi fiscali. Il fisco deve tener conto di un tema fondamentale, come quello della tutela dell’ambiente, indirizzando i cittadini verso comportamenti virtuosi. Miriamo allo snellimento della normativa fiscale e a questa iper-burocrazia che deve essere ridotta e semplificata. Il cittadino deve essere accompagnato e sostenuto. Le agenzie di riscossione, devono operare nel massimo rispetto dell’articolo 53 della Costituzione, che parla di giusta imposizione fiscale. Priorità al tema delle commissioni tributarie, che hanno un ruolo fondamentale nella composizione delle controversie all’interno di interessi contrapposti. Da un lato lo Stato, con la percezione del gettito e l’individuazione dell’imponibile inevaso, dall’altro lato la correttezza sostanziale e procedurale del prelievo sul contribuente. Il MoVimento 5 Stelle si batte per un fisco giusto, equo e sostenibile che abbia come obiettivo quello della ripresa del nostro Paese.

Per scaricare il programma Fisco digita qui:M5S_Programma_Fisco

Comunicazioni

L’intero comparto telecomunicazioni è fondamentale per la crescita del nostro Paese, soprattutto in relazione alla Quarta rivoluzione industriale basata su internet delle cose, big data, intelligenza artificiale e robotica. Oggi tutto è digitale e connesso, l’azione del prossimo governo dovrà essere quella di mettere internet e la rete al centro, permettendo a cittadini, imprese e Pubblica amministrazione di usare le nuove tecnologie. Altro aspetto chiave invece riguarda il Servizio pubblico radio-televisivo, con il MoVimento 5 Stelle la politica toglierà definitivamente le tende da viale Mazzini.

Per scaricare il programma Comunicazioni digita qui: Programma_Telecomunicazioni_M5S

Immigrazione

L’immigrazione è il più grande fallimento dei partiti. Il Regolamento di Dublino e l’accordo sui migranti con la Turchia hanno trasformato l’Italia nel campo profughi d’Europa. I cittadini pagano l’incapacità dei partiti. L’immigrazione deve essere gestita, le leggi rispettate, così come i Trattati europei che prevedono la solidarietà fra gli Stati membri per la gestione delle emergenze. L’Italia deve lavorare per rimuovere le cause che costringono migliaia di essere umani a lasciare i propri Paesi di origine. Ecco perché serve un embargo alla vendita di armi ai Paesi in guerra civile, la fine dello sfruttamento dei Paesi terzi, una vera cooperazione internazionale e di sviluppo dei Paesi di origine. Con vie legali e sicure di accesso all’Unione europea diminuirebbero le traversate in mare, la pressione dei flussi sulle frontiere esterne e si contrasterebbe il traffico di esseri umani. Chiediamo il ricollocamento obbligatorio e automatico dei richiedenti asilo arrivati in Italia e la revisione del Regolamento di Dublino III che assegna gli oneri maggiori relativi all’esame delle domande di asilo e alle misure di accoglienza al primo Paese d’ingresso dell’Unione Europea. Ci deve essere certezza e velocità nelle procedure per il riconoscimento dello status di rifugiato. Le Commissioni territoriali che verificano le domande devono essere potenziate e messe nella condizione di lavorare al meglio. È indispensabile che la gestione dei fondi destinati al sistema di accoglienza sia assolutamente trasparente. Mai più Mafia Capitale e via la criminalità organizzata dalle strutture che accolgono i migranti.

Per scaricare il programma Immigrazione digita qui: Programma_Immigrazione

Giustizia

Nel programma del MoVimento 5 Stelle la giustizia è al servizio dei cittadini e tutti gli interventi in questa importantissima materia non saranno più finalizzati a tagliare e spuntare le armi, ma a migliorare l’efficienza e la qualità della giustizia. Più risorse, personale e strumenti per fare in modo che i processi siano più veloci, le indagini più efficaci, la pena certa e tendente alla rieducazione. Riforme semplici e chiare per far funzionare finalmente la giustizia e dare certezze ai cittadini onesti.

Per scaricare il programma Giustizia digitare qui: M5S_programma_Giustizia

Università

La crisi economica nella quale è precipitata L’Italia da quasi dieci anni non potrà essere davvero superata se il nostro Paese non tornerà a investire in università e ricerca. La conoscenza e una formazione di alto livello sono premesse necessarie per crescere, essere competitivi e migliorare la qualità della vita dei cittadini. Vogliamo dare alle nuove generazioni gli strumenti necessari per costruire un futuro migliore, per loro stessi e per tutta la comunità.

Per scaricare il programma Università digitare qui: M5S_programma_Università e Ricerca

Affari costituzionali

L’esperienza di questa legislatura ci ha insegnato a diffidare delle grandi riforme istituzionali che pretendono di sconvolgere le regole che sono di tutti, a beneficio di una parte sola, e che intervengono sulla macchina dello Stato in modo disorganico e confuso, con risultati pessimi. Per questo abbiamo pensato a un programma di innovazioni puntuali e mirate che possano produrre radicali cambiamenti, senza distruggere le garanzie a tutela di tutti, e senza complicare ulteriormente e inutilmente i processi amministrativi. Il fine comune a tutte le innovazioni che proponiamo è quello di aumentare la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica e, al contempo, di avere un’amministrazione più efficiente, efficace, trasparente: una democrazia e un’amministrazione più partecipate e al servizio dei cittadini.

Per scaricare il programma Affari costituzionali digitare qui: M5S_programma_Affari costituzionali

Beni culturali

L’Italia è un grandissimo museo diffuso, il più grande museo a cielo aperto del mondo. Negli ultimi 3 anni, il sistema dei beni culturali e del paesaggio, è stato normato da una serie di nuove regole: la cosiddetta riforma Franceschini. La riforma Franceschini non tiene conto delle realtà territoriali e del necessario decentramento amministrativo che il ministero deve avere per assicurare un’efficiente organizzazione. Franceschini ha puntato sulla valorizzazione soltanto di quei beni culturali considerati grandi attrattori turistici come la Reggia di Caserta, o gli scavi di Pompei. Tutto il resto non esiste. Questo ha creato una situazione drammatica e paradossale per i musei provinciali, i musei comunali, le biblioteche, gli archivi, tutti quei luoghi della cultura considerati minori, ma che minori non sono, perché all’interno hanno gioielli inestimabili. Noi vogliamo la valorizzazione di tutto il nostro patrimonio diffuso. Una grande riforma parte, prima di tutto, dalla conoscenza del nostro patrimonio culturale. Come dobbiamo fare? Facendo un’opera di catalogazione. Soltanto dopo possiamo intraprendere il nostro percorso di tutela e valorizzazione che il patrimonio culturale si merita, e abbiamo bisogno di professionisti qualificati.

Per scaricare il programma Beni culturali digitare qui:M5S_programma_Beni Culturali

Sviluppo economico

Nella nostra prima legislatura abbiamo dimostrato grande attenzione ai temi dell’economia circolare: ambiente, energia pulite, sviluppo tecnologico, rifiuti zero, sostegno all’autoproduzione, alle piccole e medie imprese e alla stabilità del posto di lavoro. Per dare continuità a questo impegno dobbiamo governare e riprenderci le nostre leve economiche, senza le quali lo Stato non può dare il suo fondamentale contributo alla ripresa economica e alla transizione dall’economia lineare a quella circolare.

Per scaricare il programma Sviluppo Economico costituzionali digitare qui: M5S_programma_Sviluppo economico

Fonte: Programma Movimento 5 Stelle