Esenzione ticket sanitario E02: come richiederla

-
08/11/2019

Come si ottiene l’esenzione dal pagamento del Ticket sanitario e come si presenta la richiesta?

Esenzione ticket sanitario E02: come richiederla

Il sistema sanitario nazionale in Italia è pubblico, ovvero finanziato dallo Stato e i cittadini sono chiamati, per l’acquisto di farmaci o per effettuare esami e visite specialistiche, al pagamento di un contributi attraverso il ticket sanitario. Alcuni cittadini, per condizioni reddituali e familiari,  se in possesso di determinati requisiti sono esentati anche dal pagamento del ticket. Vediamo come si richiede l’esenzione del ticket E02, quella riservata ai cittadini disoccupati.

Esenzione ticket E02

Un nostro lettore ci scrive:

Salve, a me sicuramente spetta comunque nella dichiarazione dei redditi ho visto che il mio guadagno annuale è minore rispetto alla cifra indicata…Esenzione E02 Rdc. Fatemi sapere come posso richiedere questa esenzione.

L’esenzione dal pagamento del ticket sanitario E02 spetta ai soggetti titolari (o a carico di altro soggetto titolare) della condizione di disoccupazione con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro, incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico.

Solitamente il riconoscimento dell’esenzione è automatico grazie agli elenchi forniti dall’Agenzia delle Entrate alle Asl e ai medici il 1 aprile di ogni anno. 

L’Agenzia delle Entrate avvisa i beneficiari dell’esenzione con un riconoscimento che dovrebbe arrivare a casa propria per posta.


Leggi anche: Pensioni, pagamento anticipato di febbraio 2021: si parte il prossimo 25 gennaio 

Se, nonostante si sia sicuri si essere titolari del diritto all’esenzione, non si riceve per posta il riconoscimento  è possibile recarsi presso uno degli sportelli ASL abilitati per chiedere la ristampa del certificato di esenzione.

Nel caso, invece, dei cittadini disoccupati (o di chi, come alcuni pensionati, è esonerato dalla presentazione della dichiarazione dei redditi), che non possono essere inseriti automaticamente nelle liste del Ministero, sarà necessario recarsi alla propria ASL di appartenenza producendo la documentazione necessaria o l’autocertificazione richiesta per ottenere l’attestato di esenzione.