Esenzione ticket sanitario: il reddito non basta

-
11/11/2019

Quando e a chi spettano le esenzioni dal pagamento del ticket? Vediamo le categorie e i codici di esenzione.

Esenzione ticket sanitario: il reddito non basta

Il servizio sanitario italiano è pubblico e questo significa che è finanziato con le tasse che i cittadini pagato. Coloro che usufruiscono del servizio sanitario, per visite specialistiche o per l’acquisto dei farmaci, sono chiamati a pagare il ticket sanitario, un contributo alle spese che sostiene lo Stato. Alcuni cittadini, per condizione di reddito o per età sono esentati anche dal pagamento di questo contributo, vediamo in quali casi.

Esenzione ticket: quando spetta?

Una nostra lettrice ci scrive:

Gentile.ssimi, mi scuso per la mia ignoranza. Sono casalinga ed ho 59 anni. Mio marito , percepisce una pensione del lavoro di circa 870 euro e una invalidità  di circa 380 euro ( totale mensile 1250 circa). Domanda : è possibile che io possa richiedere esenzione del ticket( non avendo reddito)??? Mi sono recata all Usl, mi hanno risposto che devo aspettare fino a 65 anni…….e nel frattempo???? Datemi un consiglio. Distinti saluti.

Le categorie di esenzione dal pagamento del ticket sono essenzialmente 4 e spettano nei seguenti casi:

E01 spetta a minori con età inferiore a 6 anni e a cittadini con 65 anni compiuti che abbiano un reddito familiare inferiore a 36.151,98 euro annui.

E02 spetta soltanto a soggetti titolari di condizione di disoccupato (iscrizione al centro per l’impiego) con reddito familiare inferiore a 8.262,31 euro che si incrementa a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico;


Leggi anche: Cashback autostrada per pagamenti e spese in caso di cantieri: come funziona e cosa fare per averlo

E03 spetta soltanto ai titolari di assegno sociale

E04  soggetti titolari (o a carico di altro soggetto titolare) di pensione al minimo con più di 60 anni e reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro, incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico.

Purtroppo lei, pur non lavorando, non può beneficiare del reddito E02 dedicato ai disoccupati perchè in ogni caso in reddito familiare è superiore agli 11.365 previsti per richiedente e coniuge visto che il reddito di suo marito supera abbondantemente il limite. Le esenzioni sono riservate ai bambini, agli anziani e a chi versa in condizioni economiche disagiate (un nucleo familiare di due persone che ha reddito annuo inferiore agli 11mila euro l’anno non percepisce neanche 1000 euro al mese).

Al compimento dei 65 anni avrà diritto all’esenzione E01 per reddito ed età che nel frattempo potrebbe richiedere suo marito se ha almeno 65 anni.