Fattura elettronica 2019, ancora dubbi sulla fattura differita, le ultime novità

-
23/02/2019

Fattura elettronica 2019, ancora dubbi sulla fattura differita, si attendono chiarimenti dall’Agenzia, analizziamo in breve le ultime novità.

Fattura elettronica 2019, ancora dubbi sulla fattura differita, le ultime novità

Fattura elettronica 2019, ancora tante le criticità rilevate. Il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili ha fatto notare che i commercialisti continuano a dover fare assistenza ai propri clienti non completamente e adeguatamente informati sull’utilizzo della fattura elettronica e che, per tale motivo, potrebbe essere utile l’emanazione dell’attesa circolare di prassi amministrativa dell’Agenzia delle Entrate.

Fatturazione elettronica, AIDC: occorre ancora lavorare su semplificazioni e premialità

Obbligo della trasmissione immediata

Fatture elettroniche differite con obbligo di trasmissione immediata. Risolti, invece, i problemi per gli operatori sanitari con l’estensione del divieto generalizzato per le prestazioni sanitarie effettuate nei confronti delle persone fisiche.

Fattura elettronica: una risposta dell’Agenzia riapre i dubbi

Una risposta dell’Agenzia delle Entrate fornita nell’incontro con i rappresentanti del CNDCEC il 15.01.2019 (la n. 1.1) crea confusione, con riferimento ai numerosi contribuenti che anticipano l’emissione della fattura differita alla fine di ogni mese.

Fino al 30.06.2019, in caso di fatturazione immediata, il momento di effettuazione dell’operazione coincide con quello di emissione del documento. Nulla cambia anche in caso di emissione della fattura differita, che deve essere emessa entro il giorno 15 del mese successivo a quello di effettuazione delle operazioni. Vi è poi la depenalizzazione delle sanzioni per il primo semestre in caso di emissione entro il termine di effettuazione della liquidazione periodica dell’Iva.


Leggi anche: Bonus ristorazione (Mipaaf) Covid e fondo per la filiera: arriva la proroga al 15/12, ecco le istruzioni con i codici Ateco

Si attendono ulteriori chiarimenti dall’Agenzia delle Entrate.