Fattura elettronica, conferimento delega e doppia registrazione, le ultime novità

-
06/11/2018

Fattura elettronica obbligo dal 1° gennaio 2019, l’Agenzia delle Entrate chiarisce alcuni aspetti, ancora molte le criticità, le ultime novità.

Fattura elettronica, conferimento delega e doppia registrazione, le ultime novità

Fattura elettronica: l’Agenzia delle Entrate, con provvedimento 5.11.2018, n. 291241, ha approvato il modulo per il conferimento/revoca delle deleghe all’utilizzo dei servizi di fatturazione elettronica, che sostituisce il precedente modello approvato con il provvedimento 13.06.2018.

Il nuovo documento amplia le modalità di comunicazione della delega, che si affianca a quella tradizionale con deposito fiscale presso l’ufficio competente e a quella conferita direttamente da parte del delegante utilizzando l’area web riservata.

Fatturazione elettronica: doppia registrazione

Con l’introduzione della fattura elettronica dal 1.01.2019 non è prevista l’abolizione dell’invio dei dati delle fatture per prestazioni sanitarie (tramite il sistema tessera sanitaria) e dell’obbligo di trasmissione dei modelli Intra. Pertanto, l’avvento della e-fattura potrebbe fare aumentare gli adempimenti dei contribuenti.

Tuttavia, occorre considerare che, con l’innalzamento della soglia di ricavi a 65.000 euro, molti professionisti operanti nel settore sanitario potranno avvalersi del regime dei contribuenti forfettari ed evitare l’obbligo di emissione della fattura elettronica

Fattura elettronica anche per i condomini

Dal 1.01.2019 anche il condominio ricade tra i soggetti privati tenuti all’obbligo di fatturazione elettronica. Per consentire a ciascun condomino l’accesso ai dati della fattura, l’amministratore dovrà fare richiesta all’Agenzia delle Entrate per attivare il servizio Fisconline: una volta ottenuto il Pin, si potrà consultare l’area riservata “Fatture e corrispettivi” per scaricare le fatture elettroniche e accedere al cassetto
fiscale del condominio.

Comunicazione da inviare ai clienti

La fattura elettronica sarà obbligatoria dal 1° gennaio 2019. Pe non trovarsi impreparati, consigliamo di inviare ai propri clienti la comunicazione con richiesta dei dati necessari per poter elaborare la fattura elettronica.

Codice Univoco

In ogni fattura elettronica è necessario indicare il Codice Univoco Ufficio, che rappresenta l’identificativo univoco che consente al Sistema di Interscambio (SDI) di recapitare correttamente la fattura elettronica all’Ufficio destinatario. Il Codice Univoco Ufficio deve essere inserito nella fattura elettronica in corrispondenza dell’elemento del tracciato 1.1.4 denominato “Codice Destinatario”.

I codici delle amministrazioni italiane sono consultabili nell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA).

Scarica qui il modulo da inviare ai propri clienti: Modulo da inviare ai clienti per codice Univoco e Pec