Ferie non godute, termine ultimo il 30 giugno 2019: ecco perchè

Il termine ultimo per fruire delle ferie non godute e maturate nel 2017 da parte dei lavoratori, scade il 30 giugno 2019. Sanzioni fino a 600 euro per ogni dipendente.

Il termine ultimo per fruire delle ferie non godute e maturate nel 2017 da parte dei lavoratori, scade il 30 giugno 2019. I datori di lavoro che non si adeguano e violano tale obbligo, sono soggetti ad una sanzione, non diffidabile che va da 100 a 600 euro per ciascun lavoratore che non ha fruito delle ferie. Analizziamo nel dettaglio cosa prevede la normativa

Ferie 2019: sono un diritto irrinunciabile

Le ferie sono un diritto irrinunciabile, l’articolo 2109 del codice civile riconosce un periodo di ferie retribuito la cui durata è stabilita da legge, usi o equità in proporzione alla durata della prestazione lavorativa. Attualmente, e quindi anche per le ferie 2019, il periodo minimo è fissato a quattro settimane di cui almeno due da godere preferibilmente in modo continuativo. Le restanti due settimane devono essere consumate nei 18 mesi successivi alla fine dell’anno di maturazione, anche in modo non continuativo.

Ogni CCNL di categoria può avere regole diverse. In regola generale sono previste dalla contrattazione collettiva non meno di quattro settimane l’anno;  lo stesso vale anche per i lavoratori con contratto part time orizzontale (nel caso di part time verticale invece vengono riproporzionate).

Ferie 2017 da godere entro il 30 giugno 2019

Entro il 30 giugno i lavoratori dovranno fruire le ferie non godute maturate nell’anno 2017. Se il datore di lavoro non si attiene all’obbligo potrà rischiare una sanzione una sanzione, non diffidabile, da 100 a 600 euro per ciascun lavoratore che non le ha fruito. Nel caso di violazione che interessi più di 5 lavoratori e si protragga per almeno 2 anni, la sanzione aumenta da 400 a 1.500 euro. Per i datori di lavoro che violano l’obbligo per almeno 4 anni e per più di 10 lavoratori, la sanzione va da 800 a 4.500 euro.

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”