Finestra Opzione donna di 12 messi: va lavorata o no?

-
24/11/2019

La finestra di 12 mesi di attesa per la decorrenza della pensione con l’opzione donna, va lavorata obbligatoriamente?

Finestra Opzione donna di 12 messi: va lavorata o no?

Per accedere all’opzione donna è necessario raggiungere i 35 anni di contributi e i 58 anni di età per le dipendenti e 59 anni di età per le lavoratrici autonome, entro il 31 dicembre 2019 (in base alla proroga che sarà contenuta nella nuova legge di Bilancio). La decorrenza della pensione, però, è dopo 12 mesi dal raggiungimento dei requisiti. Cosa significa questo? Cerchiamo di capire.

Finestra opzione donna

Una nostra lettrice ci chiede:

Buonasera. Vorrei capire cosa s’intende per finestra.Se come me che ho compiuto i 58 anni ad Ottobre e maturato i 35 effettivi scremati da malattia infortuni e assenza per maternità. Devo lavorare per altri 12 mesi oppure smettere e attendere l’anno per la pensione ? Nel qual caso sono contemplati arretrati oppure tutto inizia allo scadere dei dodici mesi dal compimento dell’età pensionabile? Nel salutare ringrazio per le risposte  

La finestra di 12 mesi prevede che il primo pagamento dell’assegno pensionistico avviene, appunto, dopo 12 mesi dal raggiungimento dei requisiti di accesso alla misura. La decorrenza della pensione, quindi, è fissata ad un anno dal raggiungimento dei requisiti. Nel suo caso, che raggiunge i requisiti di accesso ad ottobre 2019, la decorrenza della pensione è fissata dal 1 novembre 2020. 

Nei 12 mesi di finestra di attesa, quindi, la pensione non si percepisce e non sono dovuti arretrati per tale periodo.

La scelta se lavorare o meno i 12 mesi di finestra di attesa è rimessa alla singola lavoratrice. Raggiunti i requisiti, infatti, la pensione, dopo 12 mesi, spetta a prescindere se si continua a lavorare o meno.

Chi decide di lavorare i 12 mesi di finestra avrà, ovviamente, la pensione calcolata su 12 mesi di contributi in più versati. Chi decide, invece, una volta raggiunti i requisiti di smettere di lavorare in attesa della pensione, deve farlo con la consapevolezza che nei 12 mesi di finestra non si percepirà la pensione (di cui non si ha ancora diritto) nè lo stipendio (visto che non si lavora) e che non spetterà alcun arretrato.


Leggi anche: Fondi pensione: anche con il coronavirus rendono più del TFR