Fisco: i cittadini italiani pagano più tasse rispetto agli altri paesi europei

-
10/08/2019

Fisco: la pressione fiscale in Italia è più alta rispetto agli altri paesi europei. La Cgia ha rilevato che in Italia si versa 554 euro in più pro capite

Fisco: i cittadini italiani pagano più tasse rispetto agli altri paesi europei

L’Italia, nel 2018, ha raccolto 33,4 miliardi di tasse in più rispetto ai vicini paesi europei. Il nostro paese nella classifica europea dei Paesi con la pressione fiscale più alta si trova nei primi post. Davanti a lei c’è solo Francia, Belgio, Danimarca, Svezia, Austria e Finlandia. Questo è ciò che ha rilevato l’Ufficio studi della Cgia, che ha confrontato le tasse nei 28 Stati dell’UE. Calcolando, poi, il divario esistente tra la nostra Penisola e i nostri vicini europei, si è rilevato che nel 2018, gli italiani hanno, complessivamente, versato 33,4 miliardi di euro di tasse in più rispetto a ciò che mediante hanno pagato i cittadini dell’Unione Europea. Il divario tra il nostro paese e i paesi dell’UE corrisponde a quasi 2 punti di Pil. Quindi si può dedurre che ogni cittadino italiano ha versato al fisco 552 euro in più rispetto a ciò che, invece, ha versato un cittadino europeo.

Fisco: la pressione in Italia è molto forte

Questa situazione va corretta assolutamente, ed anche in fretta.  Bisognerà con una manovra di Bilancio approvare provvedimenti che riescono a ridurre di 3 o 4 punti percentuali il peso delle tasse. Ma bisognerà, nello stesso, tempo ridurre la spesa pubblica infruttifera e anche parte dei bonus fiscali.

Fisco: quali saranno i vantaggi con la riduzione delle tasse?

Sicuramente con una riduzione delle tasse le nostre imprese sarebbero più competitive. Infatti, facendo un paragone con i nostri vicini europei possiamo rilevare a ad esempio: con una pressione fiscale uguale a quella della Spagna si pagherebbe ben 119,5 miliardi di tasse in meno che equivale a 1.975 euro pro capite; del Regno Unito 114,2 che corrisponde a 1.888 euro pro capite e così via. E, invece, la pressione fiscale presente nel nostro paese è di 6 punti superiore al dato “ufficiale”, poiché bisogna considerare che il Pil include anche gli effetti dell’economia non osservata che, secondo l’Istat, ammontano a 209 miliardi di euro all’anno.


Leggi anche: Pagamento Imu, calcolo, scadenza e saldo 2020: chi potrà beneficiare della cancellazione per Covid-19

Stangata di tasse sulle famiglie con un solo reddito, dati preoccupanti