Governo, 3 opzioni possibili: ritorno alle urne, contenimento e sentimento

-
15/08/2019

La crisi di Governo vede tre possibili opzioni: elezioni anticipate; Governo di contenimento e nuova intesa fra Di Maio e Salvini.

Governo, 3 opzioni possibili: ritorno alle urne, contenimento e sentimento

Stiamo vivendo un clima di trasformismo politico, la crisi del Governo mette tutto in discussione e alimenta le paure dei cittadini che si sentono traditi. Il contratto di Governo elaborato nei particolari dalla Lega di Salvini e il Movimento 5 Stelle di Di Maio, aveva fatto ben sperare in un Governo di giustizia e soprattutto un Governo voluto dal popolo. Anche se le opposizioni dal primo giorno aveva predetto lo sfascio.

Governo: le tre opzioni

A questo punto non ci resta che sperare un una soluzione valida che riesca a far governare il nostro paese. Tre le opzioni previste in questa complicata crisi:

La prima opzione vede un processo al Salvinismo il ritorno alle urne il prima possibile, questa sembra la soluzione più probabile con una percentuale del 30 per cento;

La seconda invece prevede un Governo di contenimento, che sembra quella più probabile e nasce per fermare Salvini. Qui i numeri ci sono e quest’opzione è vista con una percentuale del 60 per cento;

La terza ed ultima opzione, sembra attualmente la più improbabile, è chiamata quella del sentimento; che vede Salvini e Di Maio mettere da parte i loro contrasti e ritornino a governare il paese. Quest’opzione è vista con una percentuale del 10 per cento.


Leggi anche: Reddito di cittadinanza, reddito di emergenza e cassa integrazione, dati boom per il Covid: novità e aggiornamenti Inps sugli ultimi pagamenti

Decreto anticipo TFS: con la crisi è a rischio?